mercoledì 7 marzo 2018

LE DONNE DI SANREMO, Stelle, meteore e gemme nella città dei fiori con Agnese Valle & Fabio Capriotti: 8 MARZO A L’ASINO CHE VOLA

Da Nilla Pizzi ad Arisa, da Dalida a Noemi. E’ un viaggio nel tempo e nella musica quello proposto da Agnese Valle e dal pianista Fabio Capriotti  nello spettacolo "LE DONNE DI SANREMO - Stelle, meteore e gemme nella città dei fiori”. Una maratona tra le voci nate, transitate o stazionate sul palco del Festival, attraverso aneddoti, biografie e brani più o meno noti, dalla leggerezza di Mina e delle sue “Mille bolle blu” di Mina all’impegno di Anna Identici con “Era bello in mio ragazzo” (1972), forse la prima canzone sulle morti bianche. 
 
Attraverso la vicende della manifestazione canora più importante del Belpaese, Agnese Valle e Fabio Capriotti racconteranno la storia della canzone al femminile che parte dalle interpreti e arriva alle cantautrici; dalle “belle voci” al servizio di testi scritti in gran parte da uomini alle cantanti risolute, alle musiciste e alle autrici di valore.

Tra un Grazie dei fior e un Non amarmi, ci si fa strada in quasi settant’anni di storia d’Italia, del costume e della rivoluzione musicale di genere.    

Lo spettacolo, un vero e proprio appuntamento col teatro-canzone, debutterà non a caso l’8 marzo. Una mimosa tra i fiori di Sanremo, se così si può dire.

L’appuntamento è alle 22 sul palco del live club più attivo della Capitale, L’Asino che Vola di Roma (via Antonio Coppi, 12/d).

Agnese Valle è laureata in clarinetto presso il Conservatorio S.Cecilia di Roma.

Nel 2014 realizza il suo primo album “ Anche oggi piove forte...” inserito tra i 30 dischi candidati alla Targa Tenco “Opera prima” 2014.Nel 2016 esce il suo secondo album “Allenamento al buonumore”, candidato alla Targa Tenco ’16 “migliore opera dell’anno”, finalista al Premio “L’Artista che non c’era”.  Agnese è inoltre vincitrice del “Premio della Critica” nel concorso “Bianca D’Aponte 2016 ”. E’ docente presso la Casa Circondariale Femminile di Rebibbia di Roma e il carcere di Sollicciano di Firenze per CO2, progetto di educazione all'ascolto nelle carceri ideato da Franco Mussida.

E' cantante e clarinettista della Med Free Orkestra e de L’Orchestra del 41° Parallelo.

Fabio Capriotti nasce ad Avezzano (AQ) nel 1983. Si laurea con il massimo dei voti e la lode nei Conservatori di L'Aquila e Roma. Si esibisce in prestigiosi contesti e Festivals nazionali e suona per prestigiose Istituzioni musicali quali L'Accademia Filarmonica Romana e la Società aquilana dei concerti “B.Barattelli”. Nell’estate 2016 partecipa al Livorno Music Festival dove si esibisce con Stefano Bollani sul palco del Teatro Goldoni di Livorno.  Nel contempo entra a far parte, come pianista e tastierista,  di “Officina Musicale” (ensemble strumentale di musica classica e contemporanea guidato dal M° Orazio Tuccella). Nel gennaio 2017 forma, assieme al batterista e multipercussionista Ippolito Pingitore e al bassista Alessio Renda, il “ Trio Braclajà ” (impegnato attualmente in un progetto originale). Ad ottobre 2017 si classifica tra i cinque pianisti, finalisti nazionali, al concorso “Tour Music Fest”.