mercoledì 28 marzo 2018

I GHOST: MUSICA, GIOCO, PASSIONE E GENEROSITÀ. L'INTERVISTA DI FATTITALIANI

di Emanuela Del Zompo - I GHOST sono un gruppo musicale italiano di genere rock, composto dai fratelli Alex Magistri (voce, sax) e Enrico Magistri (piano). Noi della redazione li abbiamo incontrati durante un concerto al Jail Break di Roma e li abbiano intervistati.

Come nascono i Ghost?
Nascono da tanta passione per la musica, due fratelli che condividono le mura domestiche e che fin da piccoli hanno iniziato a giocare con le note e i suoni. Una passione che portiamo avanti in modo viscerale e spontaneo. Da bambini invece di giocare con i giocattoli noi ci emozionavamo davanti agli strumenti musicali ed ai suoni che producevano. Ci siamo avvicinati così alla musica con gli occhi di un bambino che vuole giocare ed ancora oggi in un certo senso giochiamo e ci regaliamo emozioni attraverso quest'arte!
Oggi che siamo diventati grandi facciamo questo meraviglioso lavoro ma molto di più per noi è un modo di condividere emozioni attraverso la musica con chi ci segue, il pubblico che varia da grandi a piccoli.
Come nasce l'empatia di Alessandro Magistri?
Risponde Enrico Magistri: Alessandro è così come lo si vede, spontaneo e divertente, riesce immediatamente a catalizzare le persone su di se e a farle divertire. Ma è sempre è stato così sin da bambino e ricordo che fra i due la peste era sicuramente lui ( ride)... io invece ero quello più calmo, intento a riparare ai disastri del fratello minore..... ( Alessandro risponde con ironia... ruba la nutella poi non si sa chi è stato)... comunque Alessandro è sempre stato molto estroverso e socievole, faceva amicizia con tutti.
Quando avete pensato che questo vostro gioco sarebbe diventata la vostra professione?
Pian piano il gioco si è trasformato in lavoro, all'inizio facendo semplice serate, poi a noi si sono uniti altri musicisti ed è nata l'esigenza di scrivere canzoni nostre e sono nati i primi singoli.
Quando scrivete le vostre canzoni a chi vi ispirate? Che messaggio volete dare al vostro pubblico?
Scriviamo canzoni a quattro mani, collaboriamo e ci scambiamo opinioni  sui testi, magari uno suona un verso e l'altro canticchia il pezzo...è così che nasce una canzone. Quindi il testo che viene fuori è come una foto di quello che viviamo giornalmente. Non ci forziamo mai la mano a scrivere un brano, deve nascere spontaneo da un esigenza profonda di comunicare quello che sentiamo e viviamo. Quindi tutto può nascere da una semplice chiacchierata che stiamo facendo ora o dal concerto appena finito. Sono tutte emozioni che ci nascono o che ci arrivano da qualcosa che abbiamo vissuto. L'importante è che il messaggio che ne deriva sia il frutto di un emozione vera, così nascono le nostre storie che raccontiamo attraverso le nostre canzoni.
Abbiano scritto oltre 40 canzoni e sono nati dalle nostre mani 4 album.
Il sogno nel cassetto?
Il mio sogno è continuare a far espandere ogni giorno, la voglia ed il desiderio di comunicare con la musica che credo sia la migliore medicina per ogni male.
Ogni volta che affrontiamo un concerto e che parliamo attraverso la musica con il nostro pubblico che sia un bambino o che sia un adulto ci rendiamo conto dell'enorme potere che ha la musica di quanto possa unire anche generazioni diverse.
Quindi il nostro desiderio è quello di continuare ad arrivare in maniera spontanea a tutte queste generazioni con la voglia di trasmettere l'amore spontaneo e puro attraverso le note, le canzoni e la musica. Anche a persone che sono molto distante da noi e quando vedi che questo desiderio si realizza, anche noi ci trasformiamo a livello qualitativo come persone. Questo è il desiderio più grande che puoi avere.

Abito Brutta Spose
Come è Alessandro nel suo privato?
Risponde Enrico... Alessandro è un ragazzo molto sensibile, molto dolce e generoso e questa sua "fragilità" lo espone a sofferenze e forti delusioni quando subisce dei torti......
L'amore che posto occupa nella vita di Alessandro?
E' una domanda importante... l'amore è una cosa seria per me, non è mai un gioco ma va vissuto con semplicità ma in maniera passionale. Quando c'è ti riempe totalmente, quando manca è giusto che non lo cerchi in maniera forzata. In questo momento c'è tanto amore per la musica e va bene così! 
Finiremo questo tour il Senso della vita al teatro San Raffaele il 14 aprile e ci saranno tantissime sorprese. Ringrazio mio fratello che mi ha insegnato tante cose.
Avete da poco finito il primo episodio di Grunda l'Angelo dalle ali rotte, un fumetto sul femminicidio: a cosa dovrebbe ispirarsi una canzone a tema su questo argomento?
Dovrebbe essere qualcosa di estremamente diretto, un filo sottile, ossia quando si parla di violenza sulle donne in ogni sua forma, bisogna stare attenti a far capire quanto la violenza in ogni sua forma tra essere umani, (che può essere sia nei confronti di una donna, ma anche dei bambini e degli essere più deboli, di chi non può difendersi) possa essere devastante per la società; deve dare un messaggio preventivo non arrivare al gesto estremo di violenza che non può più essere contenuto!.
Foto di Renata Marzeda
Formatisi nel 2001, i GHOST iniziano la propria carriera suonando in piazze e locali di Roma. Dopo alcuni tour nazionali, nel 2006 pubblicano due singoli Aveva Perso La Testa e Farfallina, che fanno guadagnare al gruppo un disco d'oro ciascuno. Nel 2007 vengono premiati come "Rivelazione Pop rock", in occasione del Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza. Sempre nel 2007, viene pubblicato GHOST, il loro album di debutto, da cui viene estratto il singolo Angie, che raggiunge la sedicesima posizione dei singoli più venduti in Italia, rimanendo in classifica per tredici settimane consecutive. Nel 2010 viene pubblicato La vita è uno specchio, che raggiunge la quinta posizione dei singoli più venduti in Italia, rimanendo in top ten per undici settimane. Dal 21 febbraio al 20 aprile 2011 i GHOST sono stati in nomination nella categoria Best New Act degli MTV TRL Awards 2011. Il 17 aprile La vita è uno specchio riceve il disco di Platino per le oltre 30.000 copie vendute, e i GHOST sono stati chiamati a ritirare il premio ai Wind Music Awards 2011. Il 22 luglio i GHOST conquistano il Premio Lunezia menzione speciale per il singolo La vita è uno specchio. Il 31 luglio Vivi e lascia vivere riceve il disco d'oro per le oltre 15.000 copie vendute. Il 25 novembre 2011 esce il nuovo singolo "Dimenticami", brano inedito che anticipa il secondo album.

Il 24 gennaio 2012 esce La vita è uno specchio, album prodotto da Carlo Avarello per Isola degli Artisti, distribuzione Warner Music, che nasce dalla fusione di tre elementi: il viaggio, la riflessione e il rock. Questa la tracklist: La vita è uno specchio, "Dimenticami", "Saziami l'anima", "Sentimenti", Vivi e lascia vivere, "Per sempre mia… bandiera", "Relazione complicata col cervello", "Amore folle", "Chissà…", "Un cantante di strada". Il progetto discografico è stato presentato al pubblico il 2 febbraio presso La Feltrinelli di Napoli e il 10 febbraio presso La Feltrinelli di Roma. L'album La vita è uno specchio ha raggiunto la settima posizione degli album più venduti in Italia.

Esce, nel 2014, il loro terzo album di canzoni inedite, "Guardare lontano" prodotto da Carlo Avarello.

Al tour estivo del 2015 partecipa un ospite d'eccezione: Mietta. Il 7 Ottobre 2016 esce il nuovo singolo "Hai una vita ancora" con la partecipazione straordinaria di Ornella Vanoni.

Il 28 Ottobre 2016 esce Il Senso della Vita, il quarto Album dei GHOST, un disco molto atteso, che va a coronare i primi 10 anni di discografia della band Romana.

L'Album nella prima settimana di vita, esordisce con il 6º posto nella Classifica FIMI degli Album più venduti in Italia, riportata anche nella SuperClassifica di Tv Sorrisi e Canzoni.

A Gennaio 2017 Il Senso della Vita sale sul podio ai Rockol Music Awards 2016[12], nella categoria “Miglior Album Artista Italiano” (2º posto dietro Marco Mengoni).