martedì 27 marzo 2018

Carlo Alighiero ricorda Fabrizio Frizzi attore di teatro

«Ho perso un amico insostituibile. Fabrizio. Pochi giorni fa ci eravamo scambiati gli auguri di compleanno. Mi aveva scritto ‘voglio continuare a rincorrerti ancora per moltissimi anni... Comunque un aperitivo a primavera non ce lo toglie nessuno’. La primavera non è arrivata».

Così lo ricorda l’amico, attore e regista Carlo Alighiero, con cui Fabrizio Frizzi ha recitato in teatro.
Con lui ha debuttato in “Non ti conosco più” di Aldo De Benedetti (2007). Il successo della strana coppia è tale che tornano insieme a teatro in “Ninà” di Andrè Roussin (2008), con Edy Angelillo, e successivamente in “Attico con vista...Vendesi” di Cinzia Berni, Guido Polito e Carlo Alighiero (2010), insieme a Rita Forte.
Fabrizio Frizzi aveva conquisto il pubblico del Teatro Manzoni di Roma grazie alla sua simpatia e bravura come interprete brillante, e con Alighiero programmava di tornare in scena con “Ninà”.
«Era entrato nella nostra vita, mia e di Elena, con il teatro - ricorda Carlo Alighiero. Ma come si entrava  quando il teatro era una famiglia dove non si era colleghi ma amici e ci si voleva bene. Mi mancherà come un amico insostituibile. Come lo era la sua risata che riconoscevo fra tutti gli spettatori quando veniva immancabilmente a vederci mentre recitavamo. Mi mancherà e mancherà a tutti quelli che l’hanno conosciuto e anche a quelli che lo hanno solo visto in televisione. Aveva il dono di farsi voler bene. Ciao Fabrizio, mi auguro che l’aperitivo sia solo rimandato. Un abbraccione, come dicevi tu».