mercoledì 21 febbraio 2018

Livida, uscito "Io Non Ho Paura", nuovo album della rock band tutta italiana

“Io Non Ho Paura” include 9 tracce che parlano di speranza, amori e riscatto da una società che veste stretta per i sogni che prendono polvere nel cassetto.

Musica diretta con riff di chitarra graffianti, ma voci e cori melodici che rimangono subito in testa. L'album apre con "Ostinatamente" raccontando la storia di due persone che viaggiano sentimentalmente come su due binari, andando nella stessa direzione, ma senza incontrarsi realmente mai.
Segue “7 lacrime” che esprime il tormento di un innamorato che non riesce a staccarsi da un amore perduto e si chiede se è meglio morire per amore o amare per morire ancora.“Mya” descrive l'attimo in cui due persone che stanno vivendo una storia solo di sesso, mentre si consumano giocando tra le lenzuola, si guardano uno dentro l'altro e hanno il dubbio e la paura che possa essere invece l'anticamera di una bellissima storia d'amore. "Caro Steven" è la lettera mai spedita ad un amico che ha deciso di scoparsi la tua ex morosa, perdendo la tua amicizia e la scopata stessa in quanto era solo una ripicca. La canzone centrale dell'album è “Puoi”, un brano a cui siamo particolarmente legati in quanto genesi della nostra Reunion dopo diversi anni di silenzio. Ci siamo incontrati in sala prove per una birra e un saluto ed è nata da un riff di chitarra questa canzone esplosiva e piena di speranza con un messaggio diretto che esorta a dare al prossimo incondizionatamente.

"Non sapevi che chi semina raccoglie e quel che Dio da alla fine poi ti toglie?" così recita “Mattanza”descrivendo l'atteggiamento di molte persone che si lamentano senza prendere una posizione, che si lasciano condizionare nelle scelte dalla massa o che pensano di vivere di rendita per qualche dote in più senza seminare piccoli sacrifici per un progetto più grande. Con “21/09” si identifica in una data la fine di una storia di due persone che si cercano e si perdono nel tempo vittime dell'instabilità e di una vita frenetica che distrae dalle emozioni vere. "Io non ho paura" è una dolcissima canzone scritta da un padre alla propria figlia che guardandola dentro ai suoi occhi curiosi gli spiega come il futuro sia incerto e pieno di difficoltà, ma che con la forza del suo amore non dovrà mai aver paura ad affrontarlo.

L'album chiude con “s.w.a.t.” parola che viene urlata nella canzone con la disperazione e la violenza di una folla stanca delle ingiustizie sociali legate alla corruzione, al caro vita, ai continui debiti, alle regole assurde e contorte, alla chiesa sempre e solo alla finestra, al desiderio di fuggire e basta anche senza una chiara meta.



LIVIDA

***

ll grunge made in Italy dei Livida trova le sue radici nelle band che hanno segnato la storia degli anni ’90 come Pearl Jam, Stone Temple Pilots, Soundgarden, Alice in Chains e Nirvana.

Vincitori di Faenza Rock nel 2013, partecipano al Tour Music Fest e lavorano al primo video clip ufficiale del singolo “Ostinatamente” che esce sul web proprio mentre vincono il concorso di Geometrie Sonore 2014, che li porterà come ospiti sul palco della finale di Rock Targato Italia e al MEI 2014. Partecipano ad Emergenza Festival nel 2015 dove escono alle semifinali e col brano “7 lacrime” arrivano in finale al Tour Music Fest nel 2016.

Non c’è delusione, ma voglia di riscatto e con l’adrenalina ancora nel sangue si chiudono in sala prove per finire il nuovo album “Io non ho paura” con 9 tracce che parlano di speranza, amori e riscatto da una società che veste stretta per i sogni che prendono polvere nel cassetto. Musica diretta con riff di chitarra graffianti, ma voci e cori melodici che rimangono subito in testa.
Nel 2017 vengono finalizzati tutti gli sforzi fatti fino ad ora e, grazie alla collaborazione con “Sorry Mom!” management, si realizza il secondo video di “21/09” e si chiude una collaborazione con “Vrec” per l’uscita del nuovo disco.
“Io non ho paura” è uscito il 26 gennaio 2018.
LIVIDA è il colore che assume la pelle dopo una contusione, il cuore dopo una delusione, ma c’è dentro anche la parola spagnola “Vida”, una speranza e l’idea che si debba vivere la vita al massimo senza rimorsi.

www.facebook.com/LividaBand

www.sorrymom.it