giovedì 4 gennaio 2018

Il Circo bianco, Francesca Ghini a Fattitaliani: lo spettatore si trova immerso in una favola. L'intervista

Il 5 gennaio ritorna all’Atlantico Live di Roma, “Il circo bianco”, il nuovo spettacolo si chiama “Alla luna” ed ha la supervisione artistica di Francesca Ghini.

Una favola acrobatica che racconta di una donna sognante che vuole amare qualcosa di grande forse impossibile da trovare. Performance suggestive, acrobazie, giochi di fuoco e quadri viventi incantano un pubblico da 0 a 99 anni. 

Cos’è “Il circo bianco”? 
È un Circo senza animali e nasce dall’idea di ricreare delle ambientazioni. Di fatto è il teatro che si serve del Circo e non il contrario. Attraverso dei piccoli esperimenti circensi, riusciamo a raccontare delle fiabe senza l’uso del vocale. 

Come nasce l’idea di fondere più discipline? 
Non c’è una reale motivazione, nasce da un gusto artistico. L’idea è di riuscire a trasmettere qualcosa che non sia solo semplice tecnica artistica come vediamo nel circo tradizionale, senza nulla togliere ad esso. Volevo trasmettere un’emozione che riuscisse a far emergere dei valori diversi, una volta l’amicizia, una volta l’amore, cioè i valori della vita. 
Come sono stati scelti i Performer e gli Artisti? 
Sono stati scelti in base alle loro caratteristiche rispetto a quello che poteva servire. In ogni spettacolo, in ogni produzione c’è un casting per ragazzi che seguono varie discipline e poi in base a ciò che si vuole rappresentare vengono fatte delle selezioni. 
Da cinque anni in giro per l’Italia a cosa è dovuto il suo grande successo?  Credo che il pubblico apprezzi il fatto che c’è sempre un’etica nello spettacolo. Non sono attrazioni singole sciolte l’una dall’altra ma lo spettatore segue una favola e si trovi immerso in quella. Ovviamente, mischiata a trucchi, scenografie, fumi, tutti ad alto impatto visivo. 
Dopo Roma avrete una tournée? 
Speriamo che qualcuno ci compri delle date ma ancora non sappiamo nulla.


Elisabetta Ruffolo
Leggi qui gli articoli di Elisabetta Ruffolo