lunedì 4 dicembre 2017

Milano, in mostra la Pala “Sacra Conversazione 1520” del Tiziano a Palazzo Marino, dal 5 dicembre

A Palazzo Marino, Milano, l’imponente pala d’altare “Sacra conversazione 1520 (Pala Gozzi)”, capolavoro di Tiziano, è in mostra a partire dal 5 dicembre prossimo e fino al 14 gennaio 2018 con ingresso gratuito. La meravigliosa Pala proviene dalla dalla Pinacoteca Civica “Francesco Podesti” di Ancona, dove normalmente è custodita.

La Pala "Sacra conversazione 1520" è del 1520, e rappresenta il primo dipinto firmato e datato di Tiziano a noi noto e realizzato ai suo trentanni, per Luigi Gozzi, mercante di Dubrovnik, destinato all'altare principale della chiesa di San Francesco ad Alto ad Ancona. La mostra promossa dal Comune di Milano, con Intesa Sanpaolo ed il sostegno della Rinascente è curata da Stefano Zuffi e si avvale anche dell’ausilio di storici dell’arte, coordinati da Civita, che a gruppi accoglieranno i visitatori guidandoli nel percorso espositivo.
L’imponente progetto allestito e curato anche dall'architetto Corrado Anselmi, consentirà ai visitatori di godere dell’esposizione anche del retro della tavola in cui visionare schizzi a matita, in parte ombreggiati e disegnati dallo stesso Tiziano con la riproduzione di diverse teste, una delle quali potrebbe essere la prima stesura in bozza del Bambino dipinto. Consente tra l’altro di scoprire la modalità in cui venivano realizzate nel cinquecento queste opere.
L’opera rientra nella forma iconografica tradizionale con la rappresentazione della Madonna con il Bambino posti sopra un cielo di nuvole. Più in basso si scorge San Francesco, a cui era dedicata la chiesa che ospitava la pala, e San Biagio protettore della città dalmata.
Ester Campese