venerdì 27 ottobre 2017

MENÙ DI HALLOWEEN, PER 8 ESPERTI SU 10 TRIONFANO ZUCCA E CARCIOFI

Non solo i classici dolcetti a forma di teschio o le torte ripiene, quello del 2017 secondo gli esperti sarà un Halloween all’insegna degli ingredienti della dieta mediterranea riadattata al tema della celebre festività anglosassone.
L’81% degli chef stellati e dei food blogger ne è convinto, ad imporsi quest’anno saranno i primi piatti con la zucca, le verdure e gli ortaggi di stagione come grandi protagonisti. Gli italiani sembrano aver riscoperto il gusto e il desiderio di essere creativi a tavola, dilettandosi in ricette sempre nuove e dal gusto tipicamente classico. Mai come quest’anno infatti prodotti come i carciofi (59%), le carote (57%), i peperoni (46%), e i pomodori (38%) si riveleranno perfetti per creare ricette colorate e sfiziose perfettamente in tema con la festività. Dalla pasta (66%) al riso (62%), dalla carne rossa (33%) al pesce (29%), il menù di Halloween si baserà sui principi della dieta mediterranea riadattati in chiave sfiziosa ed originale.

É quanto emerge da uno studio promosso dal Polli Cooking Lab, l’Osservatorio sulle tendenze alimentari dell’omonima azienda toscana, condotto mediante metodologia WOA (Web Opinion Analysis) su circa 80 esperti tra chef stellati e food blogger attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community per capire quale sarà la tendenza per il menù del prossimo Halloween.

“Il menù per Halloween non può che prevedere prodotti ‘ad hoc’, primo fra tutti la zucca- afferma Matteo Torretta, chef stellato del ristorante Asola di Milano-. É una festa che deve essere variopinta e variegata con la prevalenza di colori scuri, cupi e fumé e di sfumature di rosso e arancione. Il menù per questa festività deve comprendere portate tutte differenti fra di loro che offrano dei sapori dolci e decisi. Per Halloween è questa la mia proposta di menù: come antipasto una crema di zucca con capesante scottate e dei carciofi ripieni di foie gras, come primo un risotto con crema di barbabietola e delle pelli di tonno secche che con il calore del piatto sembrano quasi muoversi, come secondo una carne rossa come il manzo o il cervo molto al sangue con attorno della polvere di olive caramellate guarnite con delle erbe e con una vinaigrette di lampone, infine come dolce un soufflé marshmallow”.

Il 63% degli italiani preferisce preparare primi piatti ad Halloween perché sono molto più veloci e permettono di utilizzare in tutte le loro declinazioni le verdure e gli ortaggi di stagione

Ma perché i primi piatti sono i più scelti ad Halloween? Generalmente perché si tratta di pietanze veloci (63%), pratiche (56%) e che permettono di essere molto creativi (52%). É molto facile infatti realizzare un primo piatto semplicemente utilizzando pochi ingredienti e facendo dei passaggi semplici. Non solo questo, un altro fattore importante è la ricerca della convivialità (45%). Grazie al loro sapore unico e alla ricercatezza degli ingredienti, questi piatti sono in grado di far assaporare la classica atmosfera festiva quando ci si trova sia fra parenti che con gli amici, utilizzando ingredienti tipici della tradizione del Belpaese (38%) e evitando prodotti di dubbia provenienza. In questo modo risulta anche semplice accontentare i gusti di tutti (31%), potendo realizzare diversi tipi di ricette o trovare un ottimo compromesso.

Esistono degli ingredienti imprescindibili quando si parla di menù di Halloween. Primo fra tutti la zucca (87%), alimento fondamentale per quasi la totalità dei piatti creati per questa festività, sempre in grado di sposarsi alla perfezione sia con i primi che con i secondi. Appena dietro troviamo la pasta (66%) e il riso (62%): prodotti perfetti per creare piatti tipici della dieta mediterranea ma anche specialità festive. Ideali per la serata di Halloween sono gli spaghetti al nero di seppia e il riso venere perché con il loro colore danno un tocco di mistero a qualsiasi ricetta. Grande spazio si ritagliano anche le verdure come i carciofi (59%) e gli ortaggi come le carote (57%), i peperoni (46%), e i pomodori (38%). Si tratta infatti di alimenti che, oltre a poter essere considerati un piatto a sé, sono in grado di valorizzare e dare un tocco di colore importante a qualsiasi tipo di piatto. A chiudere la classifica la carne rossa (33%) e il pesce (29%), materie prime di base quando si parla di secondi piatti. In particolare la carne rossa, lasciata molto al sangue, diventa una portata perfetta per celebrare questa festività.

Come piatto forte del “menù di Halloween” la food blogger Patrizia Ave propone una quiche alla zucca, feta e quinoa. “La preparazione è davvero molto semplice e può essere tranquillamente fatta a casa ritagliandosi solamente un paio di ore. Per la pasta brisé bastano: 250g di farina 180w, 125g burro freddo, 63g acqua fredda e 7g di sale. Per il ripieno: 200g di zucca già cotta, 2 uova piccole, 100g ricotta di pecora, 50g parmigiano, 120g feta, 150g quinoa già cotta, sale, pepe e noce moscata. Il procedimento è questo: impastare nella planetaria con il gancio a foglia la farina con il burro freddo tagliato a cubetti. Quando il composto risulta sabbioso aggiungere l'acqua fredda con il sale, impastare fino a formare una palla, schiacciarla avvolgendola nella pellicola e lasciarla riposare in frigo per un'oretta. Stendere la pasta brisè, foderare una tortiera di diametro 20 cm, riempire con il composto di zucca e infornare. Cuocere in una pentola la zucca tagliata a cubetti con un filo di olio, salare, pepare e aggiungere un pizzico di noce moscata. Schiacciare con una forchetta la zucca, aggiungere le uova, la ricotta, il parmigiano ,la quinoa cotta e la feta tagliata a cubetti. Mescolare bene e versare il tutto nel guscio di pasta brisè. Decorare la quiche a ragnatela con la restante pasta brisè avanzata e infornare a 180°C con forno ventilato per 45 minuti”.

7 italiani su 10 scelgono gli spaghetti quando preparano il menù di Halloween

Ma quali sono i piatti che non mancheranno sulle tavole ad Halloween? Parlando di antipasti ad imporsi saranno le crostatine (57%) e gli sformati di zucca (48%), le bruschette con crema di zucca e noci (42%), le torte salate (34%) e le pizzette (29%). Dai teschi ai ragni passando per le mummie e le dita mozzate, con questi piatti è facile dare libero sfogo alla fantasia e creare pietanze dai richiami lugubri e terrificanti. Per quanto riguarda i primi piatti invece a farla da padrone saranno gli spaghetti (68%)  e il riso  venere (55%), con una varietà di ricette davvero ampia. Fra quelle più gettonate spiccano gli spaghetti al nero di seppia accompagnati da pesto di carote o crema di zucca, le penne e le lasagne con la zucca, gli gnocchi di carote, il riso di zucca e gorgonzola, il riso venere con crema di zucca e funghi. Anche in tema di secondi non mancano gli spunti interessanti con il manzo (62%), merluzzo (56%) e il nasello (47%) in prima fila. Dalle polpette di zucca ai filetti di merluzzo in salsa, dagli sformati alle frittate, ma anche parmigiane, timballi e soufflé di zucca. Per quanto riguarda i dolci invece è possibile davvero sbizzarrirsi, passando dai tortini (64%) ai cupcake (55%), dalle crostate (48%) ai biscotti (43%).