lunedì 23 ottobre 2017

Medison, "Identico" il nuovo singolo della band pugliese dall'album omonimo

Arriva nelle radio italiane Identico, il nuovo singolo della band pugliese MEDISON, estratto dall'omonimo album Identico, già disponibile su iTunes e su tutte le piattaforme digitali.

Identico  è un brano che racconta l’umanità, l’uomo che è identico a suo fratello, nonostante le diversità di razza, cultura, colore e religione, e lo fa con un sound deciso e una voce particolarmente raffinata che diventa corale chiedendo la Pace.

«Il passato trascorre / la storia è fatta di novità / se ti guardo negli occhi mi laceri dentro nell’anima / a me sei identico - canta Francesco Cioffi in Identico e racconta - Le vecchie strade, le piazze, i monumenti delle nostre città hanno impressa una storia di guerra e di morte, scritta con il sangue e con la vernice della bomboletta spray. Vorrei che cominciassimo invece a scrivere una storia di Pace attraverso il dialogo, instaurandolo soprattutto con quelle persone che più ci fanno paura perché diverse da noi nell’aspetto e nella cultura, scoprendo che in realtà abbiamo tutti lo stesso identico anelito alla felicità».

Il brano è estratto dal disco d’esordio della band dal titolo IDENTICO, composto da 10 brani inediti. Dalle ballate sino al rock più definito è musica che dialoga. Testi impegnati, che incantano per la loro bellezza e la ricerca accurata delle parole che interrogano, contraddistinguono la scrittura di Francesco Cioffi, voce della band e autore dei brani.

La band infatti è formata da Francesco Cioffi (autore dei brani, voce e chitarra acustica), Fabrizio Loiodice (chitarre), Mario Ardito (basso), Andrea Piangiolino   (batteria e percussioni) e Antonio Piangiolino  (produttore artistico, tastiere e sintetizzatori). 

Questa la tracklist dell’album IDENTICO: Un’altra birra però, Identico, Uno nel blu, Il senso di tutto, Portami via, Correndo dall’altra parte, Dimenticherò, Non è vero, Prima che le nuvole tornino a piovere, Come fa il vento.

Note biografiche
La storia della band MEDISON comincia in Puglia nel 2008 dall'incontro  tra il cantautore Francesco Cioffi, autore, voce e chitarra acustica, e Fabrizio Loioice, chitarrista e arrangiatore. Al duo in seguito si sono aggiunti Andrea Piangolino, batteria e percussioni, Antonio Piangolino, tastiere e sintetizzatori, e infine Mario Ardito, basso.

Dopo diverse sperimentazioni a livello compositivo,  la band si identifica pienamente nelle sonorità rock/pop del cd Identico, interamente autoprodotto e pubblicato nel 2017 che presentano live con Cos’è l’amore per te Tour. Nello stesso anno escono i singoli Il senso di tutto, Come fa il vento, Un’altra birra però e Identico.

Nel frattempo la band si fa notare esibendosi in numerosi concerti e fra le varie date ha suonato nel 2012 all’Arena di Budapest per il GenFest, mentre il primo maggio del 2017 si è esibita a Lappiano (FI) davanti cinquemila persone.

I brani sono scritti da Francesco Cioffi e gli arrangiamenti sono curati da tutti i componenti della band, che portano ad ogni pezzo la loro esperienza musicale. Testi curati fra chitarre distorte che raccontano le varie sfaccettature della quotidianità. La vita, la morte, l'amore, il viaggio, la delusione, il coraggio legati insieme dalla centralità dell'uomo che è identico non solo a se stesso ma all'intera umanità.  

La band MEDISON è di supporto ad una compagnia teatrale, di cui è parte integrante, che porta lo stesso nome e che raggiunge 15 elementi tra cui ballerini e attori. L’ultimo lavoro della compagnia si chiama In(di)visibili e racconta di rapporti nati in contesti particolari, di sensibilità differenti, di identità, uguaglianza e diversità. In(di)visibili è nato dalla relazione e dall’amicizia con alcuni ragazzi migranti ospiti di un centro d’accoglienza della città di Bisceglie che recitano sul palco insieme agli attori di Medison e raccontano del viaggio che li ha portati in Italia.

Francesco Cioffi è un cantautore e chitarrista che alterna l’attività musicale con la band alla composizione di brani liturgici, vantando un percorso decennale di concerti e collaborazioni, ha infatti scritto anche per le Paoline il cd Una terra buona, un’opera pensata per animare momenti di preghiera esaltando la bellezza della coralità e per Città Nuova il cd Quando tu ci sei, un disco che nasce dall'incanto del Natale.