venerdì 27 ottobre 2017

Giovanni Scotti, dopo il successo della serie TV “Sirene” sbarca ad Hollywood

Prosegue l’ascesa dell’attore Giovanni Scotti, che stiamo vedendo su RaiUno nella fiction “Sirene”, nei panni di Nicola, giocatore della squadra di pallavolo del liceo allenata dal professore di educazione fisica, Salvatore Gargiulo, interpretato da Luca Argentero, a cui cerca di ispirarsi. Oltre alle grandi soddisfazioni sul piccolo schermo, ne sta ottenendo altrettante legate al cinema.
È stato scelto da Rupert Everett per il suo ultimo film, “The Happy Prince”: un biopic su Oscar Wilde la cui uscita nelle sale è programmata per il 2018. Inoltre, ha ottenuto un ruolo nella nuova e attesa serie TV “The Alienist”, che vanta un cast d’eccezione composto, tra gli altri, da Dakota Fanning, Luke Evans e Daniel Brühl,la cui uscita è prevista sempre per il 2018. Dulcis in fundo, Scotti è anche nel cast della serie TV svizzera "Tilt", per la regia di Marek Beles, girata a Matera.

Biografia
Giovanni Scotti nasce  a Napoli e inizia lo studio del pianoforte a soli 6 anni. Presto, però, affianca allo studio della musica, che prosegue entrando in conservatorio, la passione per la recitazione. Dopo aver frequentato i primi corsi per diventare attore, durante il periodo delle scuole medie e superiori, decide caparbiamente, nonostante la giovane età, di affiancare al liceo classico e al conservatorio, di iscriversi a un laboratorio teatrale professionale di Nando Paone a Pozzuoli, in provincia di Napoli. In questi anni dedicati alla formazione, oltre a frequentare stabilmente vari laboratori di recitazione, prende parte a diversi stage e workshop di vario genere (commedia dell’arte, mimo corporeo, dizione e recitazione cinematografica) e partecipa agli allestimenti teatrali di vari registi, tra i quali: Nando Paone, Giancarlo Cosentino, Massimo Maraviglia e Roberto Andò. Nel 2016 viene scelto per la serie tv “Sirene” (scritta da Ivan Cotroneo e Monica Rametta, diretta da Davide Marengo) e da allora non si è più fermato, raccogliendo enormi gratificazioni ben oltre i confini nazionali.