mercoledì 4 ottobre 2017

"È solo un inizio", la mostra sul 50° anniversario del '68 allo Gnam di Roma

Alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma è in corso la mostra: "È solo un inizio. 1968" il 50° anniversario del 1968 con questa prima grande mostra italiana, che sarà visitabile fino al 14 gennaio 2018 totalmente dedicata al ’68.

All’interno sarà possibile ammirare le opere di Andy Warhol, Christo, Gianfranco Baruchello, Vito Acconci, Diane Arbus, Gino De Dominicis, Jannis Kounellis, Sol LeWitt, Bruce Nauman, Luigi Ontani, Michelangelo Pistoletto, Mario Schifano etc. 

La mostra ripercorre il periodo sessantottino in cui il gesto di rottura radicale abbattutosi sulle società occidentali, non poteva non influire anche il mondo dell’arte che ben viene rappresentata in questa prima grande mostra italiana dedicata al tema che lo promulgarono.

La mostra, a cura di Ester Coen, racconta “ciò che comincia” un invito a guardare ai processi del divenire ed monito che ci viene dalla slogan dell’insurrezione del maggio francese che diventa elogio dell’incompiuto: ce n’est qu’un début.

Dal 68 in poi infatti nulla sarà più come prima. Alla Galleria Nazionale di Roma in Viale  Belle Arti 131, il racconto attraverso la mostra stessa del cortocircuito tra arte, politica, creatività espresse in quegli anni anche con il design e la moda. 

Ester Campese