lunedì 30 ottobre 2017

Con “Fendi Studios" un tuffo nel cinema tra moda e film

Un’affascinante tuffo nel mondo del cinema? Si può fare e perché no anche attraverso una mostra. Parliamo di “Fendi Cinema”, exibition in corso a Palazzo della Civiltà a Roma, inaugurata lo scorso 27 ottobre alla presenza di personalità tra le più note, viste al gran gala. Un omaggio che la maison ha voluto fare non solo al cinema, ma anche alla città di Roma ed ai romani restituendo loro un luogo suggestivo. Ecco quindi sfilare nella serata di anteprima dell'esposizione: Cristian De Sica, Noemi, Cristiana Capotondi, Virginia Raggi, Dario Franceschini, il premio Oscar Christophe Waltz e tanti altri.

Una mostra interessante e giocosa, che resterà allestita fino al 25 marzo 2018, che porterà i visitatori lungo un percorso che farà scorgere sale allestite come set di studi cinematografici, dove le pellicce faranno da protagoniste, con i capi originali indossati dalle attrici in tanti famosissimi film. Rammentiamo ad esempio la cappa rossa dipinta a mano per Tilda Swinton per “Grand Budapest Hotel” o la baguette vista in una scena di “Sex and the City” con Sarah Jessica Parker o ancora la pelliccia che indossava Gwyneth Paltrow nel film di Wes Anderson “I Tenenbaum” e le pellicce e borse sempre di Fendi viste ne “Il Diavolo veste Prada” con protagonista l’attrice Meryl Streep.
Gli ospiti della mostra potranno interagire fin dalle prime installazioni anche in modo attivo e divertente, ed i gentilissimi “stuart” scatteranno delle foto a bordo di un’Alfa Romeo Duetto che si potrà anche osservare su uno schermo come nel film “Il sorpasso”. A seguire nel percorso i videowall con lo sfondo di New York o del “Colosseo quadrato” dell’Eur realizzato in scala dove poter scattare dei selfie, non manca nemmeno un simpatico tunnel tutto “riflettente”.
Solo su prenotazione, per i limitatissimi posti, e fino al 19 novembre, si potrà gratuitamente assistere alla programmazione dei celebri film in cui la maison ha visto la presenza dei capi da loro realizzati. Un piccola e deliziosa sala composta di 64 poltroncine in velluto rosso complete di abatjour, dove si proietta ogni sera a partire dalle 21 film come “L’età dell’innocenza”, “Francesca e Nunziata” con Sofia Loren, “Autumn in New York” con Richard Gere e Winona Ryder, e tanti altri.
Ester Campese