martedì 5 settembre 2017

Rai1, Dario Aita racconta "Piersanti Mattarella" per il ciclo "Nel nome del popolo italiano". L'intervista di Fattitaliani

Intervista a Dario Aita. Stasera in seconda serata su Rai 1, va in onda il secondo appuntamento con il ciclo “Nel nome del popolo italiano” 4 docu-film da 60’, prodotti da Gloria Giorgianni per Anele con Rai Cinema e Rai Com, che racconta le vicende di quattro eroi nazionali: il giudice Vittorio Occorsio, il presidente della Regione Sicilia Piersanti Mattarella, il professor Marco Biagi, il capitano Natale De Grazia.

Dario Aita è l’attore-narratore del docu-film “Piersanti Mattarella”, diretto dal regista Maurizio Sciarra e dedicato al Presidente della Regione Sicilia ucciso il giorno dell’Epifania del 1980 a Palermo, mentre si recava a Messa insieme alla famiglia: uno dei primi “delitti eccellenti” della Regione, che segnarono l’inizio della stagione di sangue che avrebbe visto cadere magistrati, poliziotti, esponenti politici durante la “guerra di mafia” fra corleonesi e palermitani.

Tra documenti d’archivio e visite ai luoghi cardine della vicenda, il racconto si snoda anche attraverso le testimonianze di Pietro Grasso, Achille Occhetto, Leoluca Orlando, stretti collaboratori di Mattarella come Salvatore Butera e Mariagrazia Trizzino, rispettivamente Consigliere economico e Capo di gabinetto del Presidente, ed ancora Gero Grassi, Vice-presidente gruppo PD Camera dei Deputati, Giuseppe Pignatone, Procuratore della Repubblica di Roma, il regista e scrittore Roberto Andò e il giornalista Francesco La Licata, che ha fornito anche la sua consulenza per la realizzazione del docu-film. Arricchisce il docu-film la speciale partecipazione di Mimmo Cuticchio, che attraverso l’antica arte dell’Opera dei Pupi, fornisce un’ulteriore interpretazione su questa storia di vita e di sacrificio, al servizio della legalità e della democrazia.

“Questo docu-film ha un format particolare, non avevo mai partecipato a nulla di simile prima d’ora. Ho fatto un’indagine dell’anima, sulla vita e sull’eredità lasciata da Mattarella ai suoi diretti parenti – racconta Dario Aita, che nell’inchiesta ha intervistato anche i nipoti del Presidente: Giorgio Mattarella, Piersanti Mattarella, Andrea Mattarella e Giovanni Argiroffi – Ho parlato a lungo con loro. Sono diventato un testimone, il medium tra la storia e il pubblico. Siamo abituati a vedere documentari in cui il medium è il mezzo televisivo, in questo ci sono io come un testimone in carne e ossa e il pubblico vedrà la storia attraverso i miei occhi, diventando così erede del racconto stesso”.


Nel Nome del Popolo Italiano è un ciclo di 4 docu- film prodotti da Anele con Rai Cinema e Rai Com e in onda 4, 5, 6 e 7 settembre in seconda serata su Rai 1, in prima tv assoluta.
Gian Marco Tognazzi (per il docu-film “Vittorio Occorsio”), Dario Aita (per “Piersanti Mattarella”), Massimo Poggio (per “Marco Biagi”) e Lorenzo Richelmy (per “Natale De Grazia”) sono gli attori-narratori di questi quattro racconti originali che, attraverso una struttura narrativa innovativa, coniugano il linguaggio classico del documentario a quello appassionante e contemporaneo della narrazione drammaturgica, la riflessione giornalistica allo spunto romanzesco. Diretti dai registi Gianfranco Pannone (Vittorio Occorsio), Maurizio Sciarra (Piersanti Mattarella), Gianfranco Giagni (Marco Biagi) e Wilma Labate (Natale De Grazia), i 4 docu-film vogliono restituire al pubblico lo sfondo storico, culturale e sociale in cui i quattro personaggi  hanno vissuto e operato andando incontro al loro destino, nel ventennio che va dalla fine degli anni ’80 ai primi anni del 2000.