giovedì 21 settembre 2017

Bruxelles, Rhinocéros di Ionesco al Théâtre des Martyrs con un superbo Pietro Pizzuti


«Contro tutti quanti mi difenderò, contro tutti quanti! Sono l’ultimo uomo, e lo resterò fino alla fine! Io non mi arrendo! Non mi arrendo!».

Sono le ultime battute di Berenger che concludono il dramma “Il rinoceronte” (1959) di Eugène Ionesco. Rhinocéros è senz’altro il suo lavoro più noto: una messa in scena politica o meglio antipolitica contro ogni totalitarismo.
La vita di una tranquilla cittadina della provincia francese è scossa dalle improvvise apparizioni, prima sporadiche, poi via via più frequenti, di rinoceronti. 
Gli abitanti del luogo sono infatti vittime di una singolare ed assurda metamorfosi: le loro fisionomie umane mutano in quelle degli enormi pachidermi. 
La metamorfosi non tocca solo Berenger, l’unico che sin dalle prime battute con l’amico Jean non si dimostra omologato, bensì dotato di una propria individualità che va al di là delle regole sociali, le norme precostituite comunemente accettate e condivise. 
Berenger vorrebbe ripopolare il mondo con la collega Daisy e fondare così una nuova stirpe di uomini, ma anche la donna è vittima della terribile sindrome di rinocerontite.
A Bruxelles la pièce è in scena al Théâtre des Martyrs fino a sabato 7 ottobre con la regia di Christine Delmotte e l'efficacia intepretazione degli attori: su tutti Pietro Pizzuti, un eccezionale Berenger che incarna nelle espressioni, nei movimenti, nella voce tutto il significato del personaggio.
Una bella messa in scena che riesce a comunicare l'inaspettato attraverso suoni, rumori, coreografie, colori e oggetti.
Un'immersione nell'assurdo, anzi nel sogno. Giovanni Zambito.


Cast
Isabelle De Beir (Daisy), Christophe Destexhe (le patron du café, Dudard), Aurélie Frennet (l’épicière), Gauthier Jansen (le logicien, Botard), Julia Le Faou (la ménagère), Pietro Pizzuti (Bérenger), Fabrice Rodriguez (Jean), Salim Talbi (l’épicier), Laurent Tisseyre (le vieux monsieur, Monsieur Papillon) LUMIÈRES Nathalie Borlée MOUVEMENTS Zoé Sevrin COSTUMES Camille Flahaux SCÉNOGRAPHIE Noémie Vanheste, Christine Delmotte 
MISE EN SCÈNE Christine Delmotte 
COPRODUCTION Compagnie Biloxi 48 | Théâtre en Liberté Avec l’aide de la Commission Communautaire Française - Programme d’initiation scolaire au Théâtre et à la Danse 
DATES Les représentations auront lieu du 19 septembre au 07 octobre 2017. Les mardis et samedis à 19h00, les mercredis, jeudis et vendredis à 20h15, les dimanches 24.09 & 01.10 à 16h00.
Photo-Rhinocéros©NathalieBorlée