venerdì 11 agosto 2017

IL MAGNIFICO RACCONTO

Antonio Marras.

Puro talento italiano. Marras non è uno stilista, è un pittore. Quest'abito haute couture prima linea è totalmente in pizzo trasparente ricamato con colori delicati ma decisi. Sotto una lunga sottoveste di seta nera.
Ricorda la sua terra, la Sardegna. Austera all'apparenza ma colma di meraviglie. Ha strati di rete applicati in varie parti del vestito che creano una meravigliosa lunghezza. La coda finale e l'assimetria dell'orlo esaltano quest'abito per quanto sia già a livelli irraggiungibili.Il tocco finale delle tasche laterali è un altro colpo di genio di questo talento non valorizzato come dovrebbe. Marras è un artigiano dell'arte. Quest'abito è un racconto che inizia dal collo con ricami ed un accenno di fiori bianchi per poi esplodere concludendosi con un finale mozzafiato sulla magnifica gonna. Sofisticato. Nulla si vede del corpo femminile. Tutto fa immaginare. Marras non è sesso. È sensualità, senso. È trasgressione all'apice dell'austerita'.. Particolare che rivela l'eccellenza. L'abito era da stringere. Casa Marras ha chiesto di spedirlo a loro e da loro è tornato a me.
Cerchiamo di amare i nostri talenti. L'Italia ne è colma. Iniziate a guardare le "nicchie" e non i commerciali. 
Un solo gioiello anch'esso di nicchia formato da diamanti bruniti di Daniela de Marchi. Solo i suoi orecchini potevano accompagnare Il Signor Marras. E Osa gioelli per incorniciare le mani.Trucco d'obbligo smoky eyes e labbra 99 Chanel rosse. Portamento esemplare per indossare quest'opera d'arte.
Consigli personali di stile dal vostro camaleonte. 

SARA TACCHI

LINK facebook SARA TACCHI
        Instagram saratacchii

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.