domenica 6 agosto 2017

Festival Segreti d'autore, il 7 agosto Ruggero Cappuccio presenta Il sorriso dell’ultima notte

Segreti d’Autore - Festival dell’Ambiente, delle Scienze e delle Arti cambia nuovamente location, dai suggestivi borghi di Valle, San Mango e  Serramezzana si sposta ad Omignano. Il giardino dell’incantevole Palazzo Gorga ospita la proiezione del film Il sorriso dell’ultima notte di Ruggero Cappuccio, girato nei borghi del Parco Nazionale del Cilento. Protagonisti del lungometraggio: Ciro Damiano, Chiara Muti, Giovanni Esposito, Gea Martire, Claudio Di Palma, Nadia Baldi e Franca Abategiovanni. 

Lo scrittore e regista Ruggero Cappuccio presenta il suo film in cui comicità e malinconia vivono in una leggerezza mediterranea che avvolge tutti i personaggi della vicenda.
L’amore, il genio, la bellezza, la morte. Il desiderio di colloqui interiori negati. Il sogno della poesia come estrema possibilità di salvezza dalla solitudine. La decadenza di una carnalità e di una sensualità indomabili. Tutti questi elementi sono i cardini intorno ai quali ruota la storia de Il sorriso dell’ultima notte.
A Serramezzana, piccolo paese del sud abbandonato durante il bombardamento della seconda guerra mondiale, tra campagne incolte frustate da un sole che erotizza ricordi e speranze, il protagonista, Giacinto Valguarnera carezza e ferisce i destini di cinque sorelle nubili, mentre due misteriosi viaggiatori stanno per giungere nella vecchia casa di famiglia. La narrazione orienta le immagini verso un ambiguo realismo sognante, dove la leggerezza, l’ironia, la comicità che presiedono ad alcuni passaggi della vicenda,  nascondono turbamenti incredibili.
Il film racconta l’insularità e l’emarginazione di un luogo irraggiungibile dell’Italia meridionale in cui troviamo un mondo poetico aggredito da una inarrestabile filosofia dell’utile. 
Il Festival apre la serata con Doppio giallo sotto un cielo azzurro, incontro con Renato Salvetti.
Il musicista e scrittore presenta il suo primo romanzo poliziesco (Rogiosi Editore) ambientato a Napoli, zona Vomero: un quartiere in apparenza tranquillo, ma che nasconde passioni insane, giochi d’affari e relazioni pericolose. Il protagonista è Antonio Amabile, un commissario che indaga su un duplice delitto e che avrebbe preferito fare l’autore di canzoni; a volere ostinatamente collaborare alle indagini la madre, Maria, detective per vocazione.

L’ingresso agli eventi è gratuito.

Informazioni:
www.festivalsegretidautore.it