lunedì 28 agosto 2017

CHOPIN-SAND UN AMORE LIBERO E DIVINO, il recital-concerto di MARIA LETIZIA GORGA E ANDREA SAMMARTINO a San Benedetto del Tronto

Nell'ambito delle manifestazioni dell'estate di San Benedetto del Tronto è stato presentato lo spettacolo "Chopin-Sand. Un amore libero e divino". Musiche di Frydrych Chopin e lettere di George Sand.” 

Il recital-concerto, ideato dal maestro Andrea Sammartino, musicista ascolano della scuola pianistica di Vincenzo Vitale, perfezionatosi in Europa, docente presso il Conservatorio di Parma, racconta l’amore tra Fryderyk Chopin e George Sand attraverso un dialogo a due voci tra la musica del grande compositore romantico e i testi della celebre scrittrice francese, oggi spesso reinterpretata quale possibile antesignana del movimento femminista.
Maria-Letizia Gorga, attrice e cantante romana con importanti esperienze internazionali, è affidata l’interpretazione di brani delle lettere d’amore (Correspondance) che la letterata francese dedicò al musicista, suo secondo grande amore dopo Alfred de Musset.
l'alternanza di parole e musica permette al pubblico di avvicinarsi all'animo DEI DUE PROTAGONISTI, ATTRAVERSO QUELLO CHE LA SCRITTRICE DEFINÌ COME “L’AMORE COMPIUTO”.
NELL'AMBIENTE DELLA PARIGI COSMOPOLITA DEGLI ANNI DI METÀ DEL SECOLO, UN INCONTRO, IL LORO, FONDAMENTALE PER LO SVILUPPO DELLA MUSICA DEL COMPOSITORE, ESULE E MALATO NEL CORPO E NELL'ANIMO, CONQUISTATO DALLA PERSONALITÀ DI UNA DONNA FORTE, LIBERA E INDIPENDENTE, DECISA AD AFFIDARE IL SUO AFFETTO AD UNA FIGURA COSÌ PROVATA FISICAMENTE, MA COSÌ POTENTE A LIVELLO CREATIVO.
LO SPETTACOLO MUSICALE È COMPOSTO DA UNA PARTE RECITATIVA IN CUI MARIA LETIZIA GORGA PRENDE LE VESTI DELLA SCRITTRICE ANTICONFORMISTA APPASSIONATA SOSTENITRICE DEGLI IDEALI DELLA DIGNITÀ E LIBERTÀ DELLA DONNA, AFFASCINATA DALLO STRAORDINARIO TALENTO MUSICALE DEL GIOVANE GENIO E DALLE ESECUZIONI AL PIANOFORTE DI UNA SELEZIONE DI BRANI DEL COMPOSITORE. DAL DIALOGO TRA LE DUE VOCI PRENDE FORMA IL MONDO INTERIORE DEI PROTAGONISTI DELLA VICENDA E SI DELINEA L’INTERA OPERA MUSICALE DI CHOPIN.
Emanuela Del Zompo