giovedì 31 agosto 2017

Agorà - Teatro e Musica alle radici, dal 10 al 30 settembre tantissimi spettacoli per grandi e bambini

Torna per il sesto anno consecutivo, per le strade della Capitale, la Rassegna “Agorà - Teatro e Musica alle radici”. Sei le date all'interno della manifestazione Estate Romana, finanziata dal Comune di Roma Capitale e con un contributo della Regione Lazio. Diversi gli eventi a cui sarà possibile assistere, anche partecipando attivamente, dal 10 al 30 settembre, presso l’Anfiteatro ‘Colosseo di Pietralata’, sito in via Luigi Bombicci.

Da ormai sedici anni, l’associazione culturale Il NaufragarMèDolce porta lo spettacolo dal vivo fuori dai consueti spazi teatrali e musicali, realizzando una serie di eventi nelle periferie storiche di Roma.Da sei anni “Agorà” è il festival che anima l’estate romana nella periferia est della Capitale.

Quest'anno una novità: il lancio di un progetto triennale, che ogni anno avrà al suo centro un tema diverso affrontato in maniera differente in ogni performance. Il tema scelto per il 2017 è ‘Linguaggi e mondi possibili’. Ci mostrerà la complessità dei rapporti umani, la loro dimensione, l’incontro e il fondersi delle diverse culture. La rassegna “Agorà” ha lo scopo di far diventare il teatro strumento di conoscenza, impegno sociale e integrazione, l’arte come finestra su un mondo lontano attraverso le realtà di casa nostra. Un insieme di spettacoli, eventi e proposte artistiche all'insegna dell'esplorazione e della ricerca che si inserisce nel territorio e lo fa parte integrante dello spettacolo stesso.

In scena si alterneranno, tra gli altri, artisti del calibro di Raiz degli Almamegretta che, con il suo concerto, apre formalmente la rassegna; Lucilla Galeazzi, tra le più grandi cantanti di musica popolare italiana ed europea, madrina di Agorà fin dalla prima edizione; Chiara Casarico e Tiziana Scrocca, attrici, autrici, registe e fondatrici dell’associazione Il NaufragarMèDolce.

Si parte domenica 10 settembre con il concerto “Musica immaginaria mediterranea” di Raiz & Radicanto: suoni e parole si fondono ed estendono al Mediterraneo come luogo del possibile superamento di frontiere e barriere.

Negli appuntamenti che seguiranno, verranno affrontati le difficoltà dei rapporti umani, in considerazione della complessa realtà contemporanea, attraverso una chiave comica estrema e surreale con gli spettacoli comici “Zit 2.0” il 16 settembre, “Tre civette” il 23 settembre e “Ratatouille” il 24 settembre, passando per il concerto della “Marlon Banda” formata da musicisti/clown.

Anna Rizzi e Fabio Cicchiello, con il loro Movimento Comico, saranno in scena il 16 settembre alle 19.00 con “Clowndroid” - evento comico, eccentrico con personaggi vivacemente grotteschi - ispirandosi ai clown di Fellini, trasformeranno gli spazi in quadri viventi inconsueti e surreali.

Territorio, luoghi e turismo sono al centro di “Roma popolare: percorsi di altro turismo”, a cura di Tiziana Scrocca con la collaborazione di Maria Chiara Russo, Jessica Bertagni, Consuelo Casu Di Gaetano e Danilo Turnaturi. Il 16, il 24 e il 30 settembre alle ore 20.00, spazio alle storie narrate e testimonianze di vita, passeggiando per una Roma, quella popolare, tra i cortili dove si racconta agli spettatori, tra passato e presente, tra memoria letteraria e spaccati di vita.

Il rapporto tra gli individui e la città - spazio fisico urbano degli incontri urbani - viene invece affrontato con le “Città invisibili” da Calvino in collaborazione con “Argillateatri-The way to the Indies”, associazione storica del panorama culturale romano, come positivo scambio di risorse. Il 17 settembre alle 21.00.

Chiuderà la rassegna lo spettacolo musicale “Ma che razza di paese” messo in scena della ricercatrice e musicista di livello internazionale Lucilla Galeazzi, che sarà accompagnata, il 30 settembre, da Susanna Buffa, Chiara Casarico, Marta Ricci e Stefania Placidi. Lo spettacolo si muove tra la fatica del vivere, colta nell’esperienza dei canti di lavoro popolari, e l’esplosione della festa.

Laboratori di canto, danze popolari, teatro e yoga, con percorsi e giornate dedicate, stimoleranno la partecipazione e il coinvolgimento attivo degli spettatori. Sarà possibile prenotare via mail all'indirizzo info@ilnaufragafmedolce.it oppure telefonando al numero 328 067 7440.

Agorà – Teatro e Musica alle Radici
dal 10 al 30 settembre
Anfiteatro di via Bombicci (Pietralata)
Per info e prenotazioni:
telefono: 328 0677440 - email: info@ilnaufragarmedolce.it
Ingresso Libero