martedì 4 luglio 2017

Premi Internazionali Flaiano, i vincitori: Amelio, Amendola, Agnello Hornby, Severgnini, Glejieses, Giallini...

Resi noti i vincitori della 44^ edizione dei Premi Internazionali Flaiano di Cinema, Teatro, Televisione e Radio. La manifestazione avrà il suo culmine, domenica 9 luglio in Piazza della Rinascita, a Pescara, con la cerimonia di consegna delle prestigiose statuette. Uno speciale dedicato alla serata sarà trasmesso domenica 16 luglio alle ore 12,30 su Rai Tre.

Per il cinema saranno premiati Claudio Amendola per la regia di "Il permesso - 48 ore fuori", Matilde Gioli attrice rappresentativa del nuovo cinema italiano, Giancarlo Di Cataldo e Roberto Jannone per la sceneggiatura de “Il permesso - 48 ore fuori”. Premio Speciale della Presidenza al regista Gianni Amelio ed al cast per il film “La tenerezza”.
Per il teatro riceveranno il premio Renato Carpentieri per la carriera (intervista di Fattitaliani), Valter Malosti per la regia di “Venere in pelliccia”, gli interpreti Sabrina Impacciatore e Geppy Glejieses rispettivamente per, “Venere in pelliccia” e “Filumena Marturano”,  Giò Di Tonno per il musical Notre Dame de Paris.
Per la televisione assegnati i riconoscimenti ad Alberto Angela per il programma “Stanotte a Venezia”, Carlo Carlei per la regia de “I bastardi di Pizzofalcone”, Marco Giallini e Anna Foglietta per l’interpretazione, rispettivamente, in “Rocco Schiavone” e “La mafia uccide solo d’estate”, Davide Demichelis per il programma culturale “Radici”.
Per la radio premiato Beppe Severgnini per il programma "Rock & Talk" su Virgin Radio.
Durante la conferenza di oggi è stato annunciato il vincitore del concorso Premio Flaiano “Opera prima 2017”, il prestigioso riconoscimento letterario va allo scrittore e giornalista: Mariano Sabatini per “L’inganno dell’ippocastano” (Salani). Ha prevalso su Salvatore Basile (Lo strano viaggio di un oggetto smarrito - Garzanti) ed Evita Greco (Il rumore delle cose che iniziano - Rizzoli)