sabato 29 luglio 2017

Muravera, il 30 luglio "Patria e Patrimonio" con Giannantonio Stella, e le musiche di Camardi, Palmas e Citarella

Mare e Miniere fa nuovamente tappa a Muravera, il 30 luglio 2017 alle 21,30 con il recital “Patria, Patrie e patrimonio …” che andrà in scena nella fascinosa cornice della Torre dei Dieci Cavalli.
Gian Antonio Stella, inviato ed editorialista del Corriere della Sera terrà una lectio magistralis sull’identità culturale e di popolo partendo dal concetto di patria, accompagnato dalle musiche di un trio d’eccezione composto da Maurizio Camardi, Nando Citarella e Mauro Palmas. “Quello della patria è un tema affascinante. Specie se partiamo dall'assunto che ognuno ha la sua, di patria. E che ciascuno di noi può averne anche più di una. Secondo Aristofane", spiega Stella, "la patria è là dove si prospera e ci si realizza. Quindi non dove si nasce. Italo Calvino, per esempio, nacque a L'Avana, ma di certo non considerava Cuba come la sua patria. Qui si parla di una cosa differente, del luogo dove cresci, dove ti riconosci. Per questo, ognuno di noi ne ha più di una: questo si intende quando si parla di "patrie" al plurale. La mia patria è Asiago, il mondo dei Cimbri, ma ho anche una patria più grande, che è il Veneto, e una ancora maggiore, l'Italia ma ci metto anche l'Europa. Milano? Ci ho lavorato e vissuto, mi piace anche molto, ma ecco la patria è un'altra cosa. E' la casa dei padri". Io ho più patrie e sto bene con tutte loro".

Mare e Miniere 2017 è organizzato da Elenaledda vox con il contributo di Fondazione di Sardegna, Regione Autonoma di Sardegna - Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport - Assessorato Del Turismo Artigianato e Commercio, Comune di Muravera, Sardinia Ferries, Museo Archeologico “Ferruccio Barreca”, Società di Mutuo Soccorso di Iglesias e la media partnership di Blogfoolk e del Giornale della Musica.

PROGRAMMA

30 Luglio 2017 ore 21.30
Torre dei Dieci Cavalli
“Patria, Patrie e patrimonio …” 
con Giannantonio Stella musiche di Maurizio Camardi, Nando Citarella e Mauro Palmas