lunedì 24 luglio 2017

Festival, dal 27 luglio al 31 agosto “Sorrento incontra - La luce dei luoghi 2017”

Dal  27 luglio al 31 agosto Sorrento si trasformerà in un palcoscenico con il Festival “Sorrento incontra - La luce dei luoghi 2017” dove le bellezze paesaggistiche, storiche e naturalistiche si fonderanno con le arti performative. Gli spettacoli si terranno in alcuni dei più suggestivi luoghi della città come il Chiostro di San Francesco, Villa Fiorentino ed il Parco Ibsen.

Il Festival nasce da un’idea di  Mvula Sungani (Regista, Coreografo e Autore collabora con i principali teatri teatri nazionali come la Scala di Milano, l'Opera di Roma, la Fenice di Venezia il Teatro Antico di Taormina, all'estero con i principali teatri di New York, Parigi, Montecarlo, Porto, Tirana. Crea per Roberto Bolle, Raffaele Paganini, Emanuela Bianchini, Mango, Ron, Francesco Renga, Marlene Kuntz, Patty Pravo, Fiorella Mannoia. In tv lavora in molte produzioni Rai ) e  degli amministratori che hanno voluto creare un salotto in cui gli artisti incontrano la città e si raccontano con performances e storie, al fine di proporre alla collettività eventi particolari e unici, in nome della contemporaneità e della multidisciplinarietà. 
La rassegna aprirà giovedì 27 luglio ’17 alle ore 21,00 al Chiostro di San Francesco, con  Maldestro, il cantautore rivelazione dell’anno vincitore nell'ultima edizione del Festival di Sanremo, del maggior numero di riconoscimenti : il   PREMIO DELLA CRITICA 'MIA MARTINI' ,  il PREMIO LUNEZIA, il PREMIO ENZO JANNACCI, il PREMIO ASSOMUSICA e in fine il  premio conferito dalla REGIONE BASILICATA per il MIGLIOR VIDEOCLIP. 
Per l’occasione il cantautore si presenterà a Sorrento in una inedita versione acustica, proponendo i brani della sua discografia, tra cui l’ultimo cd “Muri di Berlino” , nel quale è contenuta “Canzone per Federica”, presentata al Festival di Sanremo 2017”. 

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.