venerdì 2 giugno 2017

SALA UMBERTO, per la stagione 2017/2018 confermata la sua vivace e intensa iniziativa culturale

Al via la 16° Stagione teatrale per la Sala Umberto che ha consolidato le sue radici nel tessuto della città. 13° edizione del Teatro per i Ragazzi, diretto da Livia Clementi e frequentato ogni anno da venti- venticinquemila ragazzi anche se non è facile trattare con le scuole. Possiamo dire che la Sala Umberto è un avamposto culturale. La stagione appena trascorsa ha visto alti e bassi.  Alcuni progetti sono stati sbagliati, altri hanno avuto ottimi risultati. L’intento è quello di costruire il pubblico del domani anche grazie all’offerta artistica con una forte attenzione alla drammaturgia contemporanea con spettacoli che avranno linguaggi ed argomenti a loro più vicini. 13 compagnie in tutto. 

Si apre il 28 settembre con “Odio Amleto” di Paul Rudnick. Con Gabriel Garko ed Ugo Pagliai e la partecipazione di Paola Gassman. Regia di Alessandro Benvenuti.
Dal 19 al 29 ottobre  “Il borghese gentiluomo” di Molière, con Filippo Dini che cura anche la Regia, Orietta Notari, Davide Lorino, Valeria Angelozzi, Ivan Zerbinati, Ilaria Falini, Roberto Serpi, Antonio Zavatteri.
Divertente, malinconico, contemporaneo. E’ il racconto di un uomo di oggi.
30 novembre -17 dicembre, Massimo Ghini in “Un’ora di tranquillità” con Claudio Bigagli, Massimo Ciavarro, Alessandro Giuggioli, Galatea Ranzi, Luca Scapparone, Marta Zoffoli.  Massimo Ghini è alla sua prima regia. Grande successo di pubblico l’anno scorso al Teatro Quirino. Un Cast pazzesco che è stato difficile mettere insieme.
19 dicembre – 14 gennaio , Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi nel Sequel dei Suoceri albanesi “Bukurosh, mio nipote” con Andrea Lolli, Silvia Brogi, Maurizio Pepe, Filippo Laganà, Elisabetta Clementi. La Regia è di Claudio Boccaccini.
16 gennaio -4 febbraio “Il pomo della discordia” di e con  Carlo Buccirosso che è anche regista e che festeggia il suo decimo anno in stagione alla Sala Umberto. E’ uno spettacolo corale con una nuova partner, Maria Nazionale e qualche elemento nuovo.  Il titolo rappresenta bene una famiglia in discordia. Parla di omofobia.
In aprile due progetti molto interessanti dedicati ai giovani:
“La partitella” di Giuseppe Manfridi  con 20 attori giovanissimi, diretti da Francesco Bellomo “il calcio viene vissuto in maniera molto relativa, Aspirazioni, illusioni e delusioni di un gruppo di ragazzi. Dopo lo spettacolo teatrale, faremo il film”. Carmine Buschini (star di Braccialetti Rossi) e Claudia Tosoni sono gli interpreti principali. Si racconta uno spaccato della periferia romana. Sono 11 ragazzi e nove ragazze che vengono chiamati in causa, si ritrovano in uno sterrato che allude ad un corner.  Vengono fuori sogni e desideri.  La vera Star della partitella è la giovinezza leopardiana, l’età che già volge a quella adulta. Il secondo atto della commedia racconta un’altra partitella giocata in quello stesso campo ma un anno prima della precedente a sottolineare che il destino ha giocato con le vite di quei ragazzi a suo piacimento, omaggiando una mera casualità.
“The effect” di Lucy prebble per la Regia di Silvio Peroni. Quattro protagonisti under 35 e due tra i più premiati, Sara Putignano e Fabrizio Falco. Il dilemma è “Cos’è che ci rende noi stessi?” E’ ambientato in una clinica dove i due protagonisti testano un farmaco per la cura della depressione. Divertente ed ironico allo stesso tempo.
,di Jean Claude Penchenat. Coreografie di Ilaria Amaldi. Regia di Giancarlo Fares “L’anno scorso era una scommessa, oggi è uno spettacolo fortunato, coinvolgente e divertente”.
E’ previsto un contenitore di eventi extra- stagionali per celebrare figure importanti della musica: Fabio Cursio Giacobbe in “Un bastardo venuto dal Sud. Franco Califano” scritto e diretto da Pietro Genuardi che sarà in scena il 14 settembre . Il 28 novembre Mario Incudine in “Mimì. Quando ancora Modugno non era Mister Volare” regia di Moni Ovadia.

Il 23 settembre “La foto del Carabiniere. La storia di Salvo D’Acquisto e di mio padre” in occasione dell’anniversario della morte del carabiniere Salvo D’Acquisto. Scritto e diretto da Claudio Boccaccini. Musiche originali di Maurizio Coccarelli. E’ un capolavoro che racchiude la storia di un sacrificio e di una bellissima amicizia.

Il 7 novembre “Due donne ai raggi X”Marie Curie ed Edy Lamarr, ve le racconto io” scritto da Gabriella Greyson (che ne è anche interprete) e Giampiero Cicciò che cura anche la Regia. Il 28 marzo, Giuseppe Manfridi in “Il Discorso del capitano (Roma Genoa 3-2) dello stesso Manfridi. Racconta l’addio di Totti al Calcio.

Non mancheranno i comici intelligenti come Maurizio Colombi con il suo “Caveman” e Gabriele Cirilli in “#Taleequaleame” dal 3 al 13 maggio diretto da Gabriele Guidi. Cirilli “Apro l’hashtag su questo palcoscenicoperché è l’unico posto dove riesco ad essere me stesso.

Per altre informazioni: www.salaumberto.com

Elisabetta Ruffolo



Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.