lunedì 29 maggio 2017

Teatro Parioli, stagione 2017/18: nuovi scenari per un teatro verso il futuro

Il teatro verso il Futuro è questo l’intento del Teatro Parioli per la stagione 2017/18, non a caso chiamata “Nuovi Scenari” e che unisce tradizione ed innovazione.
Per creare la Magia del Teatro si mira ad emozionare il pubblico e ad abbattere la barriera che separa la platea dal palcoscenico. Il compositore austriaco Wagner diceva “un Teatro non può vivere solo di spettacoli ma deve vivere di tutte le Arti” e per questo il Parioli si trasforma in una Casa per ogni Arte. Un teatro vivo aperto ad ogni esperienza che accanto agli spettacoli della tradizione teatrale proporrà spettacoli contemporanei, musica dal vivo di artisti indipendenti e spettacoli per famiglie, eventi per bambini e matinée per studenti.
Molti gli spettacoli in cartellone, ad aprire la stagione il 24 ottobre “Poker” di Patrick Marber (autore di Closer) con la regia di Antonio Zavatteri  ed interpretato da Francesco Montanari che sarà affiancato dalla Compagnia Gank.
Sarà sempre Zavatteri a dirigere dal 23 gennaio Anna Galiena e Corrado Tedeschi in “Notte di follia” di Josiane Balasko. 
Dal 7 novembre “L’Avaro” di Molière rivisitato in chiave moderna da Ugo Chiti ed interpretato da Alessandro Benvenuti, un attore che riesce ad arrivare all’animo del personaggio. Benvenuti sarà di nuovo in scena per riproporre “Benvenuti in casa Gori”. Un Cult dove lui fa tutti e dieci i personaggi.  
Dal 5 dicembre “Due civette sul comò” di David Lindsay-Abaire, autore americano che ha scritto anche “La tana del coniglio”. Con Valeria Fabrizi e Simona Marchini. Regia di Enrico Maria Lamanna. Drammaturgia contemporanea, ha un taglio cinematografico che abbraccia tutte le generazioni. Il 26 dicembre il Maestro Luigi De Filippo divertirà e farà commuovere gli spettatori con “Natale in casa Cupiello”, uno dei più grandi capolavori di Eduardo. Sarà di nuovo in scena dal 27 aprile con “De Filippo racconta De Filippo” un excursus del tutto inedito e personale sulla storia della sua famiglia. Dal 20 febbraio “I have dream - Le parole che hanno cambiato la storia” di Gabriele Guidi ed Ennio Speranza. Con Valentina Lodovini ed Ivano Marescotti che si interrogano sul valore attuale della parola. 
Il 16 gennaio con “La vedova allegra” ed il 13 febbraio con “la Duchessa di Chicago” torna la Compagnia Italiana di Operette con Victor Carlo Vitale e Silvia Santoro.  Dal 3 aprile “Il più brutto weekend della nostra vita” di Norm Foster.  Con Maurizio Micheli che cura anche la Regia, Benedicta Boccoli, Nini Salerno ed Antonella Elia. 
Per tutti gli altri spettacoli info@parioliteatro.it
Elisabetta Ruffolo