domenica 7 maggio 2017

Teatro Arcobaleno, dal 9 al 14 maggio "IL CICLOPE, UNA FARSA POLITICO-MITOLOGICA"

L'episodio messo in scena in questo Ciclope di Euripide è forse il più celebre del poema omerico, e il più ricco di fascino.
Odisseo vi si scontra con il fantasma della forza bruta e selvaggia. Ma la sua rielaborazione in forma di dramma satiresco, conduce la storia su un altro piano. Con la mediazione farsesca di Sileno e del coro di satiri lo scontro tra Odisseo e il Ciclope perde le connotazioni angosciose e metafisiche del racconto omerico e si trasforma in satira politica sull'uso della forza. Spira in questo testo un'aria moderna e familiare. I repentini cambi di genere, dal comico, al tragico, al farsesco, il continuo gioco di citazione e parodia e il raffinato gioco di differenti registri linguistici che caratterizzano quest’opera la rendono curiosamente consimile a noi e alla deflagrazione novecentesca dei codici. Su questa curiosa “aria di famiglia” si centra una messa in scena epica ed espressionista, un apologodi sapore brechtiano, volto a rivelare una lettura consapevolmente politica delle vicende di Odisseo e del Ciclope.
IL CICLOPE
UNA FARSA POLITICO-MITOLOGICA
Da martedi 9 a domenica 14 maggio
Teatro Arcobaleno
Via francesco redi 1/a - Roma
con
Roberto D'Alessandro Francesco Polizzi Giancarlo Commare
Roberto Luongo, Simone Meschini, Vincenzo Iantorno, Maria Lomurno, Alfredo Giordano, Giovanni Sicurello Elena Chiavetta, Deborah Di Francesco
Regia di Francesco Polizzi
Per info e prenotazioni
Laura Pagliani
3481304698
eranosproduzioni@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.