domenica 14 maggio 2017

Palermo, onorificenza a Giuseppe Antoci e Paolo Borrometi: LA SICILIA PREMIA I SUOI FIGLI MIGLIORI

Il Presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, premierà il Presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci ed il Giornalista dell’AGI, Paolo Borrometi. Riceveranno la medaglia d’oro di benemerenza, alta onorificenza della Regione, per il loro impegno contro la Mafia. La cerimonia avrà luogo lunedì, 15 maggio alle ore 17,00 al Teatro Politeama di Palermo, in occasione della Festa dell’Autonomia siciliana.

Sia Antoci ( nel 2017)che Borrometi (nel 2016) sono stati già insigniti del titolo di “Cavalieri della Repubblica” per iniziativa del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
Entrambi vivono sotto scorta. Antoci è sfuggito già ad un attentato mentre Borrometi  è stato vittima di un’aggressione fisica e di varie minacce. Quest’ultimo, in occasione del Concorso Letterario IPLAC, L’Anfora di Calliope, ha ricevuto ad Erice, il Premio alla Cultura l’8 aprile 2017, per la sua attività di Scrittore, per fare il giornalista in modo tradizionale ed al contempo innovativo, andando fino in fondo nel trattare gli argomenti qualunque essi siano; per il suo coraggio e la sua determinazione che non sono mai venuti meno, neppure dinanzi a minacce e violenza.
Paolo Borrometi, laureato in Giurisprudenza, inizia l'attività giornalistica nel 2010 collaborando con il Giornale di Sicilia. Giornalista pubblicista dal gennaio 2013 e professionista dal gennaio 2017.
Dal primo luglio del 2013 collabora con l'AGI (Agenzia Giornalistica Italia) per la Provincia di Ragusa.  Nel settembre del 2013 fonda la testata giornalistica di inchieste online:LaSpia.it
Borrometi è editorialista del giornale Il Tempo, di Articolo 21(liberi di…) e di Libera Informazione Fa parte del gruppo stampa della Fondazione Caponnetto.
Lo abbiamo raggiunto telefonicamente e ci ha rilasciato questa sua breve dichiarazione: “Sono particolarmente felice ed onorato di ricevere questo riconoscimento dalle Istituzioni siciliane. Questo mi motiva sempre più a continuare nella mia opera di divulgazione dei valori della legalità e della libertà. Dedico questa onorificenza ai Ragazzi della mia scorta, al cui sacrificio e alla cui dedizione è affidata la mia incolumità.”  
Giuseppe Antoci è un politico italiano, presidente del Parco dei Nebrodi dal 2013. Nel 2014 ha introdotto nel Parco un protocollo per l'assegnazione degli affitti dei terreni, che prevede la presentazione del certificato antimafia anche per quelli di valore inferiore a 150 000 euro. Il 18 maggio 2016 è stato vittima di un attentato mafioso, dal quale è uscito illeso grazie all'auto blindata e all'intervento della scorta.
Bancario, laureato in Economia, specializzato in attività bancaria e finanziaria, si è candidato al Senato per Il Megafono - Lista Crocetta; dal 2013 è Presidente del Parco dei Nebrodi e dal 30 marzo 2014 è coordinatore regionale della Federparchi siciliana.
Ad entrambi va la nostra gratitudine per essersi impegnati in una lotta a salvaguardia della Libertà e della Legalità, patrimonio di tutti e ci complimentiamo per l’ambito e meritato riconoscimento che, immaginiamo, sia conferito loro da tutti gli uomini onesti che condividono i loro principi. 

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.