lunedì 1 maggio 2017

Dmax, da stasera CHEF RUBIO nella nuova serie "È UNO SPORCO LAVORO"

Nel giorno della festa del lavoro CHEF RUBIO torna su DMAX (canale 52 del digitale terrestre) con una nuova produzione originale: “È UNO SPORCO LAVORO”, in prima tv assoluta da lunedì 1° maggio alle ore 21:10.
Dopo il successo della serie cult Unti e Bisunti e della favola di Natale sulla sua “vera storia”, il mago dello street food CHEF RUBIO si mette alla prova con un ruolo inedito. Il suo pane quotidiano saranno i lavori pericolosi, difficili o che non tutti sono disposti a svolgere, ma che sono fondamentali per la vita quotidiana di ogni comunità.
E’ uno sporco lavoro (6 ep. x 60’ prodotti da DRY MEDIA per Discovery Italia)racconta il nuovo viaggio di Rubio attraverso un’Italia inconsueta ma ricca di esperienze da raccontare: in ognuna delle 6 puntate Rubio si rimbocca le maniche e accetta la sfida di cimentarsi in mestieri che non conoscono vacanza, imparando da coloro che svolgono professioni che richiedono fegato e coraggio, personaggi che gli faranno scoprire un mondo che non tutti immaginano e lo faranno faticare come mai prima d’ora.
In ogni tappa Rubio dovrà svolgere due lavori, a volte legati al mondo del food.
In Sardegna tra gli scaricatori del porto diCagliari o nell’entroterra ad accudire gli ovini dell’allevamento di Daniele e di sua moglie; in Emilia Romagna tra gli spazzacamini di un’antica impresa diBologna e nell’Appennino parmense con Umberto e suo figlio, produttori di parmigiano reggiano; a Milano con Mimmo tra i banchi del mercato del pesce, a raccogliere spazzatura con i netturbini in centro, o a pulire i vetri dei grattacieli; inTrentino tra i cavatori di porfido e tra i “disgaggiatori”, i tecnici che mettono in sicurezza le rocce di Limone sul Garda; inCostiera Amalfitana per la filiera della pesca e della colatura di alici, poi a Napoliinsieme agli operatori delle disinfestazioni e derattizzazioni; in Veneto per la manutenzione dei canali di Venezia e per la raccolta di esche vive.
DMax è visibile al Canale 52 del Digitale Terrestre, su Sky Canale 136, 137 e Tivùsat Canale 28. La serie sarà disponibile anche su Dplay (sul sito www.it.dplay.com – o scarica l’app su App Store o Google Play).

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.