giovedì 20 aprile 2017

Diego Conti, il singolo "L"impegno" anticipa il 1° disco "lunatico, come il sottoscritto". L'intervista di Fattitaliani

Diego Conti è un giovane artista laziale che nonostante l'età ha già alle spalle diverse esperienze tra cui la partecipazione all'ultima edizione di Xfactor e la collaborazione come compositore e chitarrista nell'ultimo disco del rapper partenopeo Clementino. Fattitaliani.it lo ha intervistato per parlare del singolo "L'impegno" che anticipa il disco in uscita.

Poco più di vent'anni e già una carriera piuttosto ricca, ti senti soddisfatto del percorso fin qui compiuto?
Intanto ti ringrazio per il complimento. Tutto quello che faccio in realtà è guidato dall’istinto, non me ne rendo conto, o meglio non voglio rendermene troppo conto, se sono troppo lucido faccio le cose sbagliate. Se guardo indietro vedo strade in salita e piscine di marmo, locali pieni locali vuoti, UP & down, treni, Garlasco, la mia famiglia, la TV, Milano e sicuramente tante persone che ho conosciuto incontrato, rincorso, che ho. Sì, sono felice, perché ogni passo mi ha portato qui nel presente che volevo. Oggi ho la fortuna di realizzare il mio primo disco prodotto da Rusty Records, sono eccitato sconvolto onorato. Cantare le mie canzoni è l’unica cosa che mi interessa veramente.
Sei stato uno dei protagonisti dell'ultima edizione del talent show Xfactor. Secondo te, i talant in Italia nel 2017 sono una fucina di talenti? Come hai vissuto l'esperienza?
Sì, ci sono tanti talenti in giro in generale, ci sono tante persone fantastiche solo che a volte non trovano uno spazio. Il Talent Show offre uno spazio che ti permette di suonare su palchi giganti davanti a milioni di persone. Per me X Factor è stato questo, una splendida occasione, ed io sono rimasto me stesso dall’inizio alla fine di questo luna park. Chiaro che io ho le mie canzoni e lì dovevo cantare canzoni altrui, ma credo che oggi per un cantautore partecipare ad un Talent sia molto Rock’n’Roll, perché ci vuole coraggio. Mi sento davvero fortunato di averne fatto parte, ora guardo oltre!
Il singolo "L'impegno" a dispetto del titolo è un pezzo molto leggero e coinvolgente. Da dove nasce l'idea e quanto c'è di autobiografico?
Totalmente autobiografica. Farei fatica oggi a riscriverla forse, perché ha una visione dell’amore molto adolescenziale e pura, è una canzone che ho scritto diversi anni fa, una delle prime. Colpa di una ragazza che mi ha steso, messo al tappeto, KO. E’ una dichiarazione, una testimonianza. Proprio per questo ho deciso di uscire con lei, ci tenevo che fosse la mia prima canzone. Parla di un impegno ma non è nulla di impegnato, tutt’altro!
Quanto ti ha formato il lavoro come compositore e chitarrista nell'ultimo disco di Clementino?
Ringrazio Dj Shablo e Giovanni Valle di Thaurus per avermi coinvolto in questo progetto. Collaborare con Clementino è un sogno che si realizza, dare un contributo personale alla musica di un artista che stimo tanto è una figata spaziale. Sono onorato di aver suonato le chitarre del brano di Sanremo e di aver partecipato alla composizione di “DESERTO”, la settima traccia del suo ultimo album.
Ci sono artisti con cui hai lavorato o collaborato che ti senti di ringraziare, magari perché ti hanno aiutato a crescere?
Ci sono tante persone che ho incontrato alle quali mi sento di dire anche un piccolissimo grazie, ma questa domanda numero 5 devo spenderla senza dubbio per Davide Maggioni & Rusty di Rusty Records, fondamentali per la mia crescita, non solo artistica. Ormai ci conosciamo da 5 anni circa e provo un grande senso di gratitudine nei loro confronti… e ora registriamo un disco che questi 5 anni li conterrà davvero tutti!!!
Da ragazzino ascoltavi e suonavi il rock classico e duro degli anni '70, quali sono adesso le influenze musicali di Diego Conti?
Il Rock dei 70 è colui che mi ha portato in dono una Les Paul super sexy. Avevo circa 10 anni, e da quel giorno non l’ho mai mollata questa maledetta chitarra. Senza il Rock io non suonerei mica; Bob Dylan, Rolling Stones, Joe Cocker. Successivamente mi sono avvicinato anche alla classica frequentando il Conservatorio. Poco dopo ho iniziato a scrivere canzoni ed ecco che nella mia vita sono arrivati; Lucio Dalla, Battisti, Vasco Rossi… Ma quanto cavolo mi piacciono anche i Daft Punk!!!
Il mondo del rap (Clementino, Tormento, DJ Shablo) si sentirà nel disco o conserverai tutt'altro genere?
Ci sarà finalmente il mio mondo: Londra mi piace, mi contagia, le mie canzoni nascono col chiodo di pelle e richiedono subito quell’aria lì. Naturalmente tutto il disco sarà rigorosamente in lingua italiana, ci tenevo a precisarlo!
Infine, in generale cosa dobbiamo aspettarci da questo disco?
Sarà un disco tutto suonato. Le mie canzoni si spaccano in due; canzoni del giorno e canzoni della notte! “L’impegno” l’ho scritta di giorno sotto al sole, non vedo l’ora di farvi ascoltare quelle che scrivo sotto la luna invece. Sarà un disco lunatico, come il sottoscritto! Giuseppe Vignanello.
©Riproduzione riservata
Disco e videoclip sono in lavorazione per l’etichetta Rusty Records.

BIO

Diego Conti è un cantautore e musicista italiano nato a Frosinone il 25 giugno del 1995. Cresce sotto una valanga di dischi vinili e cassette che ascoltano in casa il papà ed il fratello più grande. Dal 2008 frequenta corsi privati di chitarra elettrica e parallelamente il corso di chitarra classica presso il conservatorio “Licinio Refice” di Frosinone. Il primo amore è stato il rock duro dei ’70. Si è avvicinato alla chitarra grazie ai Led Zeppelin, Rolling Stones, Paul Simon, Bob Dylan, Keith Richards. A 13 anni ha già un gruppo musicale insieme a ragazzi più grandi di lui con il quale suona i classici del rock in diversi locali laziali e non, ma la voglia di iniziare a scrivere canzoni è troppo forte e così manda all’aria tutto. Sin dall’età di 16 anni è iscritto alla SIAE come compositore ed autore. Nel 2015 insieme a Maurizio Rugginenti inizia un nuovo percorso musicale all’interno dell’etichetta Rusty Records.

Premi e partecipazioni:

- Nel 2016 partecipa alla decima edizione di X Factor nella categoria Under Uomini capitanata da Arisa.
- Collabora come compositore e chitarrista all’ultimo disco del rapper Clementino.
- Il 27 Giugno 2015 partecipa come ospite alla prima tappa del FESTIVAL SHOW a Castelfranco Veneto in Piazza Giorgione. Condivide il palco con tanti Big della musica italiana tra cui Al Bano, Zero Assoluto, Moreno, presentando "L'impegno" alle 20.000 persone accorse per lo Show.
- Registra per Universal Music, sotto la direzione artistica di Dj Shablo, le chitarre di "Quando sono lontano" di Clementino, brano in gara alla 66esima edizione del Festival di Sanremo.
- Nell’estate del 2015 apre il concerto del “Dentro e fuori live tour” dello storico rapper Tormento e Dj Shablo a Patrica (FR).
- Nell’estate del 2015 è ospite nel primo Live ufficiale di presentazione dell’EP della Finalista di The voice of Italy Carola Campagna, Team J-AX, e apre il Live milanese della cantautrice Chiara Dello Iacovo, Team Facchinetti. Nello stesso anno è più volte ospite nei concerti di Andrea Maestrelli.
- FINALISTA alle selezioni del FESTIVAL SHOW 2015. Vince la tappa di selezione dei Casting di Vittuone e approda in finale.
- FINALISTA alle selezioni del FESTIVAL SHOW 2014.
- Segue uno stage formativo presso il C.E.T di Mogol con Francesco Gazzè.
- Nell’aprile del 2013 conosce il produttore Davide Maggioni con il quale inizia la sua crescita artistica.
- Finalista TOUR MUSIC FEST 2011. Il festival internazionale più importante per la musica emergente.


Contatti e social
Etichetta Rusty Records: artisti@rustyrecords.net


Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.