sabato 1 aprile 2017

Autismo: Chieti Scalo, i ciliegi della Scuola Primaria "Selvaiezzi" si colorano di blu

I ciliegi della Scuola Primaria "Selvaiezzi" si colorano di blu. Questa è una delle tante iniziative di conoscenza e di sensibilizzazione che il Comprensivo 4 di Chieti Scalo si prepara a celebrare il prossimo 3 aprile, nell' ambito della giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, poiché quest'anno essa cade di domenica, il 2 aprile.

L'idea di colorare i ciliegi di blu trae spunto dall’iniziativa mondiale "Light it up Blue" che prevede che tutti gli edifici più significativi di ogni città del mondo vengano illuminati di blu, colore simbolo della campagna. I docenti e gli alunni di Selvaiezzi hanno pensato, di colorare di blu un "monumento" della propria scuola: gli alberi di ciliegio situati nell’orto scolastico. Inoltre una delle insegnanti del plesso realizzerà per l’occasione un murales per valorizzare la diversità.
Nelle scuole secondarie di primo grado Mezzanotte e Ortiz verranno proiettati il video “Quello che non so”, a cura dell’associazione Omphalos e "Lettera di un bambino autistico” seguiranno commenti e riflessioni dei ragazzi guidati dagli esperti.
Nella scuola primaria Selvaiezzi verrà proiettata una performance narrativa e visiva dal titolo "Un giorno senza un perché”, narrazione animata da disegni di sabbia sui temi dell'inclusione e della diversità. 
La performance è stata realizzata da Nadia Ischia e registrata in occasione del V Seminario Regionale sull'Inclusione  scolastica “I sentieri i linguaggi le voci dell’Inclusione”, organizzato dall'Istituto  Comprensivo 4 di Chieti Scalo, presso l'auditorium "Cianfarani" di Chieti.
Il Dirigente Prof. Ettore D'Orazio ci dice che molto c’è ancora da fare, in termini di ricerca e assistenza di queste persone e delle loro famiglie, ma che oggi la parola "autismo" fa meno paura e questo perché ci sono una sensibilizzazione diffusa ed una conoscenza maggiore.
-Il merito- sottolinea il Dirigente- è anche di queste iniziative e per questo colgo l’occasione per ringraziare tutti miei docenti e l’intera comunità scolastica-.

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.