martedì 27 dicembre 2016

Morte di George Michael, il compagno Fadi Fawaz: lottava contro l'eroina

Giungono nuove ipotesi sulle cause della morte della star britannica George Michael, deceduto all'età di 53 anni.
A fornire una serie di dettagli - rivelati da Fadi Fawaz (insieme nella foto), compagno del cantante pop, è il Daily Telegraph, che ipotizza l'overdose come causa dell'arresto cardiaco. Fawaz - parrucchiere delle rock star - avrebbe chiamato i soccorsi dopo aver visto George Michael senza vita, da solo nel suo letto il giorno di Natale ad ora di pranzo. Ed è quanto ha scritto lui stesso in un tweet:

ITs a xmas i will never forget finding your partner dead peacefully in bed first thing in the morning.. I will never stop missing you xx

— Fadi Fawaz (@fadifawaz) 26 dicembre 2016
Secondo il Telegraph "nell'ultimo anno Michael ha lottato contro una crescente dipendenza dall'eroina".

Nel quartiere di Highgate, a Londra i suoi ammiratori portano fiori, biglietti, qualche candela, fino davanti alla porta di casa del cantante. C'è anche chi lascia lunghe lettere in cui ricorda come le celebri canzoni dell'ex Wham gli abbiano cambiato la vita. Lo stesso sta accadendo nel villaggio di Goring-on-Thames, nel South Oxfordshire, di fronte alla casa di campagna del cantante, dove è morto a 53 anni per problemi cardiaci. In un messaggio Tracy ha scritto: "Caro George, il mio cuore è a pezzi, te ne sei andato troppo presto". E ancora: "La tua musica e il tuo spirito vivranno in eterno". Ma anche sui social media, a partire da Twitter, i tanti fan di Michael ricordano il loro beniamino, in particolare sotto l'hashtag #RIPGeorge, 'George riposa in pace'.

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.