sabato 10 dicembre 2016

Macerata e Taicang, un rapporto solido e progetti futuri

MACERATA - Cresce e si consolida il rapporto tra Macerata e la città cinese di Taicang. Siglato il 9 dicembre a Macerata dai rispettivi sindaci, Romano Carancini e Shen Mi, un accordo che sancisce e conferma il rapporto di amicizia e collaborazione tra le due città, avviato nel gennaio 2016 nella città della provincia dello Jiangsu.
L’accordo, in conformità alla disciplina delle relazioni diplomatiche tra Italia e Cina, è finalizzato ad accrescere e consolidare le attività di cooperazione, nei settori cultura, scuola, ambiente ed economia e a coltivare reciproca amicizia. La delegazione cinese guidata dal sindaco Shen Mi, giunta ieri in città per ampliare il confronto e la collaborazione reciproca, è composta da Zhou Hongbin responsabile del settore Scuola e Educazione, Xu Tao responsabile dello sviluppo delle risorse del territorio, Gu Xihong responsabile del dipartimento rapporti internazionali, Feng Yuliang vice direttore del dipartimento di Sviluppo economico, Di Jiangang dell’Ufficio Estero di Taicang e da Su Sue, coordinatrice del progetto per il governo di Taicang.

Ad accogliere la delegazione nella sala della Biblioteca della Società Filarmonico Drammatica, il sindaco Romano Carancini, insieme agli assessori alla Scuola Stefania Monteverde, allo Sport Alferio Canesin, all’Edilizia  Narciso Ricotta, alla Persona Marika Marcolini, al sovrintendente del Macerata Opera Festival Luciano Messi, alla presidente di Confindustria giovani Simona Reschini e al vice presidente della Exit Macerata Andrea Passacantando. “Vogliamo far correre la nostra bella amicizia sui canali che riguardano i giovani, la cultura, l’ambiente e l’economia” ha detto il sindaco Romano Carancini ringraziando gli ospiti per la loro visita a Macerata, “segno evidente - ha aggiunto -  della vostra attenzione verso la città e della volontà di proseguire e rafforzare la nostra amicizia, di cui siamo onorati”. “E’ un rapporto solido, realizzato in pochi mesi quello tra Taicang e Macerata - ha sottolineato il sindaco di Taicang, Shen Mi, ringraziando per l’accoglienza in una terra che gli è subito “apparsa in tutta la sua bellezza ambientale e storico-culturale”. Concordi i due sindaci sui settori in cui potenziare la cooperazione e sul fatto che il rapporto tra le due città non debba passare solo per la politica e le istituzioni ma coinvolgere la gente e i giovani. 

Tratti comuni alle due città – è stato sottolineato - sono la qualità della vita e l’attenzione all’ambiente e all’agricoltura, settori in cui c’è l’interesse reciproco a collaborare. Su fronte della cultura il sindaco Carancini ha proposto l’allestimento di uno spettacolo di musica o di arti marziali cinesi prodotto da Taicang per la prossima edizione del Macerata Opera Festival, che sarà incentrato proprio sul tema dell’Oriente. Già avviati proficuamente gli scambi nel settore della tipicità del nostro territorio con l’immissione diretta sul mercato cinese dei prodotti enogastronomici del maceratese, un’esperienza – ha spiegato il sindaco Shen Mi - molto ben accolta dai cittadini di Taicang. Prossimo step in questo settore, un evento dedicato al food e prodotti maceratesi da organizzare per l’anno 2017 nella città cinese.

In questi mesi il rapporto tra Macerata e Taicang è stato molto proficuo anche nel settore degli scambi culturali e scolastici, oltre che nello sport, nel calcio in particolare. E la giornata maceratese della delegazione cinese è iniziata proprio con la visita al Liceo Artistico Cantalamessa e un meeting con i dirigenti delle scuole maceratesi che hanno avviato relazioni con la Cina. Presenti Anna Maria Marcantonelli preside del Liceo Classico-Linguistico “G. Leopardi”, Ermanno Bracalente preside dell’Istituto comprensivo Fermi, Oreana Ramadù vice preside dell’Istituto comprensivo Dante Alighieri. Accolti dall’assessore alla scuola Stefania Monteverde e dalla preside Antonella Angerilli, gli ospiti hanno potuto visitare le classi del Liceo artistico accompagnati dal prof. Ermenegildo Pannocchia e conoscere da vicino le attività degli studenti delle quattro sezioni: Architettura e Ambiente, Design della Moda, Arti Figurative, Audiovisivo e Multimediale. Con 75 scuole e 95 mila studenti, il sindaco di Taicang e il direttore del settore scolastico cinese hanno molto apprezzato la realtà del Cantalamessa e soprattutto la creatività che parte dalla tradizione per esplorare nuove risorse e nuovi linguaggi. “Stiamo lavorando per i nostri giovani e le nuove generazioni”, ha affermato il sindaco Shen Mi.

“Dal tavolo tecnico tra i rappresentanti delle istituzioni scolastiche e gli amministratori di Taicang che ho coordinato stamattina – spiega la vice sindaco Stefania Monteverde – è nato un percorso condiviso di crescita ulteriore delle relazioni che hanno visto in questi mesi lo scambio tra studenti maceratesi e studenti cinesi”. Il percorso riguarda lo sviluppo delle relazioni intraprese nel settore della studio e conoscenza della lingua cinese, l’avvio di scambi nel filone delle arti e della creatività e l’avvio di scambi culturali e di conoscenza per fasce di età dagli 11 ai 13 anni, sia nello sport che nella cultura. La visita alla città, Sferisterio e Palazzo Buonaccorsi,  ha concluso la mattinata per la delegazione cinese, che nel pomeriggio assisterà ad una manifestazione sportiva della Robur, seguita dalla visita alle aziende Falk e alla Cantina Fontezoppa di Civitanova,  mentre sabato 10 dicembre i cinesi visiteranno l’azienda Fileni di Cingoli. (ap)