domenica 13 novembre 2016

TORINO, XI PREMIO “GIORGIO CAVALLO” AL GEN. GIOACCHINO ANGELONI

TORINO - Il Premio Cavallo, alla sua XI edizione, è stato conferito al Gen. Gioacchino Angeloni, Comandante provinciale della Guardia di Finanza di Torino. Il riconoscimento della Famiglia Abruzzese e Molisana in Piemonte e Valle d’Aosta (FAMPV) premia quest’anno l’alto ufficiale della Guardia di Finanza per "l'impegno profuso con umanità e professionalità". 

La consegna del Premio Cavallo al generale Angeloni, dalle mani del Presidente della FAMPV Carlo Di Giambattista che dell’insigne ufficiale ha illustrato la prestigiosa biografia di incarichi svolti nelle Fiamme gialle, si è svolta nella serata dell’11 novembre scorso presso la Sala Grande del Circolo dei Lettori di Torino, nello splendido secentesco Palazzo Graneri della Roccia. Presenti alla cerimonia il Prefetto di Torino Renato Saccone, il Procuratore Generale Francesco Saluzzo, il Questore Salvatore Longo, il Comandante provinciale dei Carabinieri, Col. Emanuele De Santis, altre autorità e un numeroso pubblico. L’insignito, dopo la consegna dell’onorificenza, ha tenuto una breve Lectio magistralis.

Il premio, intitolato alla memoria del prof. Giorgio Cavallo (Pescara, 21 settembre 1923 - Torino, 21 settembre 2003), microbiologo di fama internazionale, candidato al Nobel, accademico dei Lincei e per un decennio Rettore dell'Università di Torino, è dedicato a personalità abruzzesi e molisane che si sono particolarmente distinte nella loro attività professionale e con le loro opere in Piemonte e Val d’Aosta. 

Il Gen. Gioacchino Angeloni, nato ad Avezzano (L’Aquila) 54 anni fa, ha frequentato l'Accademia della Guardia di Finanza dal 1980 al 1984. Ha poi prestato servizio a San Candido, Gaeta, Palermo, Ventimiglia, Pescara, Roma e Chieti. Laureato in Economia e commercio, Scienze della sicurezza economico-finanziaria e Giurisprudenza, ha superato l'esame da avvocato e ha svolto numerosi incarichi di docenza presso la Scuola di Polizia tributaria, l'Accademia ed altri istituti della Guardia di Finanza, nonché presso la Scuola Vanoni e in diverse università italiane.

Questo l’Albo d’oro del Premio “Giorgio Cavallo”, cui è stata consegnata nelle 1o edizioni precedenti la preziosa ceramica di Castelli, simbolo del riconoscimento: dr. Sergio Marchionne, amministratore delegato Fiat (2006); prof. Angelo Actis Dato, cardiochirurgo (2007); arch. Mirella Macera, Soprintendente Beni culturali del Piemonte (2008); dr. Francesco Lancione, sindaco di Chieri (2009); dr. Roberto Bellato, presidente Fondazione La Stampa (2010); dr. Francesco Cocciolito, consulente del lavoro (2011); dr. Salvatore Cieri, amministratore delegato Italdesign Giugiaro (2012); dr. Luigi Galante, amministratore delegato Sevel (2013); Stefano Mancinelli, campione di basket (2014); Ten. Col. Nicola Castelli, ufficiale degli Alpini impegnato in numerose operazioni internazionali (2015). 

Ha presentato l’evento Alessandro Galavotti, capo redattore dell’Ansa. La serata è stata allietata dalla musica del Sandalphon Quartet, composto da quattro virtuose strumentiste (Marina Bertolo, violino – Paola Pradotto, violino – Elena Giannuzzo, pianoforte – Ilaria Visentin, pianoforte e bandoneon), con musiche tratte dalle colonne sonore dei film La leggenda del pianista sull’oceano, Nuovo Cinema Paradiso, Pirati dei Caraibi, con altre suggestive incursioni nel tango con le brani di Astor Piazzolla. La Famiglia Abruzzese e Molisana è una delle 14 associazioni abruzzesi (e molisane) in Italia e vanta una cospicua messe di iniziative sociali e culturali, organizzate in Piemonte e Val d’Aosta, tese a promuovere e valorizzare la cultura e le eccellenze dell’Abruzzo e del Molise

Goffredo Palmerini

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.