venerdì 11 novembre 2016

Roma, dal 16 novembre la collettiva fotografica “Indagine ai limiti di una città” a cura di Massimo Siragusa

Inaugura Mercoledì 16 Novembre alle 19.00 a Roma la collettiva fotografica “Indagine ai limiti di una città” a cura del fotografo e docente Massimo Siragusa.

Gli spazi di Officine Fotografiche Roma accoglieranno, fino al 7 dicembre 2016, sette progetti fotografici di altrettanti fotografi italiani che hanno intrapreso un viaggio personale intorno al concetto di confine, di margine, di limite: Daniele Cametti AspriVincenzo LabellarteMauro QuiriniPaolo FuscoMichele MieleGabriele Lungarella e Michele Vittori.

L’idea alla base del progetto e di questa riflessione corale e fotografica prende spunto da una frase del sociologo e filosofo Zygmunt Bauman sul tema del confine. I fotografi che partecipano alla collettiva si sono confrontati su questa idea: non solo inteso come confine di spazio, né soltanto come misura di tempo, è un concetto in grado di rappresentare una dimensione altra, multiforme e mutevole. Dalle cinte murarie di Roma alle piccole frazioni, dalle spiagge silenziose agli appezzamenti di terreno, dai quartieri popolari al “drizzagno del Tevere”, fino al Monte Terminillo, il progetto fotografico messo a punto da Siragusa consente un continuo dialogo tra piani e punti di vista diversi su Roma e dintorni, in una dimensione corale che tende più a sottolineare le similitudini piuttosto che a rimarcare le differenze.

Il progetto fotografico diventerà presto un libro, dal titolo LìMINE. Indagine ai limiti di una città, a cura di Doll's Eye Reflex Laboratory su progetto della giornalista, critica e curatrice Irene Alison, in uscita nel 2017 e in prevendita sul sito www.dollseyereflex.org.