venerdì 18 novembre 2016

Il comico Fabrizio Casalino celebra i 15 anni del suo personaggio con una riedizione dell'album "Giginho"

Per celebrare i primi quindici anni del suo personaggio Giginho, Fabrizio Casalino decide di pubblicare una nuova edizione dell'album presentato nel 2004 arricchito di nuovi contenuti inediti, primo fra tutti la registrazione ufficiale del brano Amico di Gomma che ha spopolato su TV e sul Web. Da oggi il disco "Giginho" è disponibile su tutti i digital store e le piattaforme streaming.

Per visualizzare il nuovo videoclip “L'amico di gomma”: https://www.youtube.com/watch?v=A4ofKMmyLcI


"Sono passati dodici anni dall'uscita del mio ultimo album, che poi era in realtà a nome di Giginho, e quasi venti dal mio primo disco "Come un angelo"… sento il desiderio di fare cose nuove e dare forma a quelle fatte fin qui!

Il comico confessa il suo desiderio di ritornare a pubblicare canzoni e non nasconde il suo probabile ritorno come cantautore nel prossimo futuro.


FABRIZIO CASALINO,
cantautore e talentoso comico genovese, colleziona, a partire dalla fine degli anni '90, svariati successi discografici e televisivi. La sua carriera di cantautore inizia al Premio Tenco nel 1994 per poi consolidarsi con il primo album Come un angelo distribuito da Polygram, anche in spagnolo in tutto il Sudamerica, ed acclamato ad Un disco per l'estate.  Svariate le collaborazioni anche come autore con grandi artisti italiani, da Cristiano de André (Sapevo il credo) a Mario Biondi (Finale in dissolvenza).
Nel 1999 la collaborazione con il gruppo comico Cavalli Marci svela la vena comica di Fabrizio che inizia una vera carriera parallela a quella di cantante partecipando a svariati importanti programmi televisivi RAI e Mediaset (Bulldozer,  Mai Dire MartedìColorado Cafè, GLOB). Unico autore dei propri testi e personaggi Fabrizio si fa notare soprattutto per la sagoma di Giginho, fantomatico cantante brasiliano che racconta con marcato accento, e sempre accompagnato dal samba della sua chitarra, comiche vicende da favela, spesso satiricamente raffrontate a realtà nostrane. Diventano popolari inoltre il suo personaggio di Mirko (svogliato adolescente tranzollo dedito all’ozio e ai videogame) e le sue parodie di Mario Biondi e Gianluca Grignani, così come le caricature dei principali cantautori italiani, da Vasco Rossi a Carmen Consoli, da Franco Battiato ai Tiromancino).
Mentre la sua carriera di comico si fa strada, Fabrizio non abbandona mai la sua attività di cantautore e continua a scrivere canzoni in italiano ed in dialetto genovese, aggiudicandosi recentemente il Premio Bindi (a Santa Margherita Ligure) nel 2012.