giovedì 27 ottobre 2016

Teatro Studio Uno, dal 3 al 6 novembre “La durata dell’inverno”: storie di donne tra emarginazione, solitudine e riscatto

In scena al Teatro Studio Uno dal 3 al 6 novembre “La durata dell’inverno”, scritto e diretto da Giulia Lombezzi conEleonora Gusmano e Ania Bogdan della compagna Focus2 che porta in scena da diversi anni spettacoli legati allacondizione femminile, all’emigrazione e in particolar modo alla “tratta delle bianche”, provando a raccontare losquallido mondo in cui tante donne sono costrette a vivere.

La durata dell'inverno" racconta il contraddittorio e disincantato cammino di un'amicizia tra due prostitute, Tea e Ada, e dell'eredità che ogni legame inevitabilmente lascia dentro di noi. Alcune prostitute descrivono il loro lavoro come una “camera di compensazione” dove chiudono la testa per il tempo della prestazione, per essere fuori da sé. Lo spettacolo cerca di  descrive cosa succede dentro e fuori da questa camera di compensazione, attraverso il racconto e l’evoluzione del rapporto tra le due donne.

Sullo sfondo un quartiere di periferia pieno di piccoli negozi con luci al neon, popolato di nebbia ed eccentrici vecchi signori. Una stanza crivellata di spifferi, una stufa elettrica che non scalda abbastanza. Il freddo sale dal pavimento, si mangia le ossa, rinchiude il cervello. La pelle è sempre più intrisa dei desideri e degli odori degli altri, di quei clienti il cuitragicomico universo si imprime, suo malgrado, sui corpi e sull'anima delle due donne.

Lavarsitruccarsivestirsistruccarsilavarsi ancora: una serie di gesti reiterati scandiscono i giorni tutti uguali, dove i due personaggi si svelano sempre di più a sé stessi e al pubblico. Nella monotonia che avvolge il loro lavoro la variante è rappresentata dalla confidenza sempre maggiore, che le porta ad altre azioni, come ballare, ridere insieme, farsi forza.  

La distanza fra le due sembra immensa, ma la camera è troppo piccola per tenere separati a lungo i loro mondi, fatti difantasmi, speranze e superstizioni e l’inverno si rivela troppo lungo per essere affrontato da sole, portando le protagoniste prima che psicologicamente, fisiologicamente a farsi più vicine, come animali in letargo, come se la primavera fosse sempre altrove.

“La durata dell’inverno” dal 3 al 6 novembre 2016 | Sala Teatro
Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6 (Torpignattara).
Ingr. 10 euro.Tessera associativa gratuita
Giov – Sab ore 21.00, Dom. ore 18.00


PRENOTAZIONI 
http://j.mp/prenotaTS1

Per info: 3494356219- 3298027943