giovedì 6 ottobre 2016

Cagliari, comincia il 10° Karel Music Expo, il Festival con i migliori progetti indie. Il programma

Come ogni anno ad ottobre da ormai 10 anni sta per cominciare la nuova edizione del Karel Music Expo, il Festival cagliaritano che coniuga la grande musica di qualità proveniente da tutto il mondo.
Oltre ai migliori progetti indie italiani dell'anno, la decima edizione vedrà protagonisti artisti da Australia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Polonia, Malta e Germania. Grandi protagonisti della scena musicale internazionale insieme a band emergenti dalla grande qualità artistica. Ma il Karel Music Expo non è solo musica, prevede anche un ciclo di incontri di approfondimento culturale, cibo e benessere. I concerti saranno in programma dal 6 all'8 Ottobre, ad eccezione di Tommy Emmanuel che si esibirà il 14, dopodiché si lascerà spazio al Congresso Nazionale "Nuova Economia e Diritti Umani, dalla competizione alla cooperazione, per un nuovo sistema di produzione e ridistribuzione", che si svolgerà ad ingresso gratuito Sabato 15 e Domenica 16 Ottobre. Ma non è ancora tutto, "Di Padre in Figlia" è il titolo del Laboratorio di riconoscimento e utilizzo delle erbe officinali, un vero e proprio viaggio nelle montagne sarde alla scoperta di antichi saperi. 

Oltre a concerti, dibattiti, laboratori e workshop, il Karel Music Expo dimostra una forte sensibilità al concetto di ambiente e sviluppo del territorio, avendo stretto diverse convenzioni con realtà locali di ogni tipo: l'accordo con FIAB e Charter Bike vogliono incentivare il pubblico all'utilizzo di biciclette di ogni tipo (anche elettriche) per l'accesso al festival; alcune attività protagoniste dello slow food locale gestiranno l'offerta gastronomica del festival, dalla Liquoreria artigiana Collu di Decimonannu alle selezioni del food-truck di Lucitta, eccellenza ogliastrina dello slow food da strada. Infine, il KME è anche innovazione, grazie all'intesa con con FABLAB, network cagliaritano di laboratori artigiani e nuove start up, che a lo scopo di promuovere laFabbricazione Digitale e il Design condiviso e che gestirà uno spazio con dimostrazioni e incontri durante tutto il festival. 

Un'importante novità dell'edizione 2016 è la partnership con La Rete Dei Festival, associazione nazionale che racchiude in sé moltissimi festival musicali italiani e che nei giorni del KME presenterà una serie di artisti portati da alcuni singoli festival, in particolare il _Reset Festival di Torino, Il Meeting Del Mare di Marina Di Camerota (SA), EdicolAcustica di Grosseto e Calabria Sona (Calabria)

Karel significa Cagliari, città che ospita il KME da 10 anni. Il legame tra il festival e la sua città è ogni anno sempre più forte. Anche quest'anno le location utilizzate sono diverse, dal Giardino Sotto Le Mura che ospiterà solo spettacoli gratuiti, al Teatro Civico Di Castello, gioiello architettonico di cui il Festival ha l'orgoglio di vantarsi. Ma non solo, KME si sviluppa in tutto lo storico quartiere di Castello, fino alle sue pendici, arrivando al quartiere Villanova, permeandosi nel territorio e coinvolgendo molte delle sue attività. 

Preziosi partner del Festival saranno Unica Radio, che introdurrà tutti gli artisti e approfondirà i temi culturali, e Radiolina, che terrà i Dj Set ai Giardini Sotto Le Mura. 


www.karelmusicexpo.com
Prevendite: www.vivaticket.it / www.diyticket.it


BIO E PRESENTAZIONI - HEADLINER

Steve Wynn (USA)

Giardino sotto le mura - 6 Ottobre ore 23.00

"Un cantautore di prima classe nella tradizione semplice ma profonda di Lou Reed, Neil Young e post-Beatles John Lennon, [con] un orecchio per bilanciare la sua sensibilità pop con dissonanza artistica." - PopMatters.com
In 25 anni, Wynn ha pubblicato almeno altrettanti dischi e ha registrato più di 300 brani. Si è esibito in oltre 2000 spettacoli, in più di 25 paesi. Le sue canzoni sono state registrate e/o interpretate da REM, Luna, Concrete Blonde, The Black Crowes, Yo La Tengo e Eleventh Dream Day, tra gli altri. Ma forse conoscete Wynn dal suo lavoro pionieristico con The Dream Syndicate, una band che - insieme a REM e Replacements – ha praticamente inventato la scena indie rock americana degli anni ‘80. Oppure grazie al suo acclamato album solista degli anni ’90. O forse dal suo recente Desert Trilogy e gli spettacoli quasi leggendari con la sua attuale band di supporto The Miracle 3. O magari vi siete sintonizzati con lui per la prima volta quando ha suonato nel Late Show With David Letterman, come parte del The Baseball Project nel 2008. "Forse è la voce umana irrefrenabile di Wynn o forse le frasi intelligenti che si attaccano nella tua testa e si rifiutano di lasciarla...indipendentemente dal modo, semplicemente non si può negare che queste canzoni funzionino" - Album Network
 

Stuart Braithwaite/Mogwai (United Kingdom)

Teatro Civico di Castello - 7 Ottobre ore 23.30

Stuart Braithwaite è il leader, cantante e chitarrista della band che ha cambiato la storia del post rock mondiale, gli scozzesi Mogwai.
Cresciuto ascoltando The cure, Joy Division, The Velvet Underground, la sua passione per la musica lo ha portato da sempre a sperimentare nuovi suoni e melodie.
E' proprio questa sperimentazione continua che lo ha consolidato negli anni, come uno degli artisti più poliedrici ed affascinanti del panorama musicale mondiale.
Stuart ha iniziato giovanissimo a suonare in band dai nomi alquanto bizzarri...La sua prima, i Deadcat Motorbike, si sciolse nel 1995, e da lì a poco si sarebbero formati i Mogwai… Agli inizi degli anni 2000, Stuart ha incominciato anche a suonare in solo, “sfruttando” le pause dei Mogwai, per sperimentare questa nuova dimensione. Ne nacque così un minitour (acustico prima ed elettrico poi), che riscosse subito un inaspettato successo.
Una nuova dimensione solitaria sì, ma non per questo scevra di quei muri sonori che sono il marchio di fabbrica suo e dei Mogwai da sempre. Un po' di ambient guitar noise, una dose di Elettronica, un po' di sano vecchio songwriting. Il tutto mixato sapientemente dalle sue mani a dar vita ad un magmatico minimalismo.
Il suo sarà un concerto intimo e rumoroso allo stesso tempo; voce, chitarra e pedaliera, un concerto nel quale Stuart proporrà brani inediti tratti dal suo nuovo repertorio oltre a brani firmati Mogwai
 

Blixa Bargeld & KiKu & Black Cracker (Germania)

Teatro Civico di Castello - 8 Ottobre ore 23.20

Tre grandi maestri dell’elettronica hanno unito le forze per dare forma ad un super progetto sperimentale che mescola rock, poesia germanica e sperimentazione. Questa misteriosa trinità è formata dalla coppia avanguardie elettro-pop KiKu, da Black Cracker (autore, produttore, MC e artista libero da qualsiasi dettami), e da Blixa Bargeld, membro e fondatore eminente dei gloriosi Einstürzende Neubauten, nonchè stretto collaboratore di Nick Cave.  La loro musica è esplosiva, effervescente; il loro sound è il sound di avanguardia di un secolo che ancora deve venire.
Il progetto Kiku è stato fondato dal trombettista Yannick Barman e dal percussionista Cyril Regamey. I due musicisti si conobbero durante i loro studi presso l’accademia della musica di Lausanne. Sia Barman che Regamey erano molto appassionati di musica d’improvvisazione e di composizione e per questo motivo decisero di fondare un duo acustico e trasferirsi a New York dove il fermento per quel tipo di musica era molto più vivo. Nel febbraio 2003, Kiku ebbe una svolta significante grazie ad un esperimento al Theatre de L’Orientale a Vevey in Svizzera durante il quale il duo (nell’arco di venti serate) avrebbe dovuto creare un suono ed un identità che potessero diventare una solida base per ulteriori progetti musicali. Nel frattempo Kiku aveva completamente abbandonato le sue radici acustiche arricchendo la propria musica con l’aggiunta di suoni elettronici prodotti da macchine, loop e computer. Con l’aiuto dei campionatori, Barman e Regamev riuscivano a moltiplicare svariati suoni all’infinito. Il singolare mix di timbro, improvvisazione ed elementi compositivi porta KiKu vicino alla musica da camera classica, riuscendo ad attirare l’ascoltatore in un viaggio attraverso paesaggi sonori sconosciuti.
 

Tommy Emmanuel with very special guest Andy McKee (Australia)

Auditorium del Conservatorio - 14 Ottobre ore 21.00

Tommy Emmanuel è ritenuto unanimemente il massimo esponente della chitarra acustica a livello mondiale, ridisegnando e sconvolgendo uno stile chitarristico che, proprio grazie alle sue straordinarie performance live, ha cominciato ad appassionare ed emozionare non solo i musicisti ma la gente comune che torna ai suoi show in maniera sempre più consistente. Tommy è esecutore e compositore di gran parte dei brani che compongono il suo brillante repertorio e fin dagli inizi viene fortemente influenzato da due grandissimi artisti: Chet Atkins ed Hank Marvin.
Tra i suoi riconoscimenti spiccano una nomination al Grammy Award nel 1998 con Chet Atkins per il CD The Day Fingerpickers took over the world e la vittoria del Nammy (Nashville Music Award) nel 1997, oltre ad essere stato insignito della medaglia dell’Order of Australia per i riconoscimenti conseguiti nella musica e nello spettacolo come chitarrista e per il suo contributo nel sociale come sostenitore di Kids Under Cover, un’associazione che si occupa di costruire case e scuole per i giovani senza tetto.
Un talento unico unito a un impatto scenico ed emozionale che trascende il lato puramente tecnico, fanno sì che i suoi interminabili tour per il mondo siano diventati un evento imperdibile e l’unico modo per poter catturare tutta l’energia e la magia che questo chitarrista sprigiona. Il suo ultimo album It’s never too late è uscito nel settembre 2015.
Andy McKee è tra i migliori chitarristi acustici al mondo. La sua energia giovanile e l’attenzione per la struttura della canzone ed il suo contenuto melodico lo elevano al di sopra della media. Andy intrattiene sia l’occhio che l’orecchio mentre trasforma magicamente le corde d’acciaio della sua chitarra in una grande orchestra attraverso il suo uso di accordature alterate, tapping, percussioni e una personalissima tecnica a due mani. Il successo raggiunto presso milioni e milioni di utenti di YouTube lo ha messo in evidenza come uno degli artisti più originali ed influenti di oggi. Ha ottenuto copertine su riviste specializzate come Acoustic Guitar negli Stati Uniti e Acoustic in Gran Bretagna, e si è esibito, tra gli altri, aprendo per artisti leggendari come Prince e i Dream Theater. 
Programma Completo
Giovedì 6 Ottobre

KME Movie, in collaborazione con Skepto Film Fest
Sala Delle Mura
19.00

Ingresso Gratuito

Camera Oscura (Italia)
Giardino Sotto Le Mura
20.15
Ingresso Gratuito

Mario Nardi & Underground Sunshine Drum Ensemble (Italia)
Giardino Sotto Le Mura
21.00
Ingresso Gratuito

Adam Miller (Australia)
Giardino Sotto Le Mura
21.40
Ingresso Gratuito

Fuzzhoneys (Malta)
Giardino Sotto Le Mura
22.20
Ingresso Gratuito

Steve Wynn (USA)
Giardino Sotto Le Mura
23.10

Ingresso Gratuito
Venerdi 7 Ottobre

KME Movie, in collaborazione con Skepto Film Fest
Sala Delle Mura
19.00
Ingresso Gratuito

Trigale (Sardegna)
Giardino Sotto Le Mura
20.00
Ingresso Gratuito

Carlo Addaris (Italia)
Giardino Sotto Le Mura
20.40

Ingresso Gratuito

Ultra Violent Rays (USA)
Giardino Sotto Le Mura
21.20
Ingresso Gratuito

Radiolina Dj Set
Giardino Sotto Le Mura
22.00
Ingresso Gratuito

Soviet Soviet (Italia)
Teatro Civico Di Castello
22.00
15 € + d.p. / 12 € +  d.p. per Under 25 (intera serata)

Wrongonyou (Italia)
Teatro Civico Di Castello
22.50
15 € + d.p. / 12 € +  d.p. per Under 25 (intera serata)

Stuart Braithwaite (Mogway) (UK)
Teatro Civico Di Castello
23.30
15 € + d.p. / 12 € +  d.p. per Under 25 (intera serata)
Sabato 8 Ottobre

KME Movie, in collaborazione con Skepto Film Fest
Da Definire

19.00
Ingresso Libero

Marco Ferrante Didjeridoo Solo (Italia)
Giardino Sotto Le Mura
19.30
Ingresso Libero

Rete Dei FestivalMeeting del Mare presenta Niccolò Francisci
Giardino Sotto Le Mura
20.00
Ingresso Libero

Rete Dei FestivalReset Festival presenta il Interiors feat. Serena Fortebraccio
Giardino Sotto Le Mura
20.20
Ingresso Libero

Pola Rise (Polonia)
Giardino Sotto Le Mura
21.00
Ingresso Libero

Radiolina Dj Set
Giardino Sotto Le Mura
21.50
Ingresso Libero

Blixa Bargeld + Kiku + Black Cracker(Germania)
Teatro Civico Di Castello
22.00
15 € + d.p. / 12 € +  d.p. per Under 25 (intera serata)

Mumucs
Teatro Civico Di Castello
23.10
15 € + d.p. / 12 € +  d.p. per Under 25 (intera serata)

 Sorge (Italia) 
Teatro Civico Di Castello
23.20
15 € + d.p. / 12 € +  d.p. per Under 25 (intera serata)
Domenica 9 Ottobre

Yidaki, Il Massaggio Sonoro - cerimonia/concerto a cura di Marco ferrante
Giardino Sotto Le Mura
17.00
8 €
Venerdi 14 Ottobre

Tommy Emmanuel and very special guest Andy Mckee
Auditorium Del Conservatorio
21.00
25 € e 30 € + d.p.

PREVENDITE E BIGLIETTI


Prevendite disponibili su www.vivaticket.it o www.diyticket.it
- Ingresso alla singola serata 15 € + d.p.
- Ingresso alla singola serata per Under 25 12 € + d.p. (acquistabile solo al botteghino del Teatro Civico di Castello)
- Abbonamento 25€ + d.p.

Al Botteghino:
Ingresso alla singola serata 18 €
Abbonamento 28 €