giovedì 8 settembre 2016

Ro_map, dal 9 all’11 settembre la seconda edizione del LIGHT INTERACTIVE FESTIVAL

Ro _map alla sua seconda edizione trasforma il cuore di Roma in un museo di arte contemporanea a cielo aperto, esplorando le più innovative frontiere dell’arte digitale applicata alle architetture ed agli spazi urbani.
Nella prima edizione il Festival ha attratto oltre cinquantamila persone. Quest’anno dal 9 all’11 settembre moltiplica le location e si concentra nel cuore storico ed artistico di Roma tra Piazza Navona, il cortile di Palazzo Braschi, Piazza Sant’Agostino ed il cortile di Palazzo Altemps. Il legame del Festival con il territorio è connaturato allo sviluppo progettuale. Ogni opera è studiata e realizzata al fine di valorizzare la portata estetica ed architettonica dei luoghi eletti e nello stesso tempo favorire la conoscenza dei luoghi a turisti e romani. Due i videomapping in 3D che si calano in un viaggio surreale. Il collettivo turco Ouchhh presenta in prima mondiale Sphinx, Connecting cities, ispirandosi alla topografia ed alle mappe astrali di Roma ed Istanbul per instaurare un dialogo visivo tra i paesaggi urbani e stellari delle due città. Grazie all’uso della grafica e delle animazioni 3D le caratteristiche delle due città si fonderanno in armonie geometriche, figure astratte, disegni e skyline di grande effetto. Altre creazioni sono Axioma dello studio spagnolo Onionlab. Obiettivo a lungo termine è quello di promuovere un’immagine inconsueta e contemporanea della Capitale e dimostrarne la bellezza sotto altre luci e nello stesso tempo collocarla in un circolo virtuoso di festival internazionali di arte digitale applicata alle architetture ed agli spazi urbani, favorendo il turismo culturale e la diffusione delle più moderne tecniche artistiche.
Elisabetta Ruffolo

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.