lunedì 5 settembre 2016

Fiera Internazionale della Musica, venerdì 9 settembre showcase della banda rock milanese VIII Strada

Venerdì 9 settembre al FIM - Fiera Internazionale della Musica - nuovo showcase degli VIII Strada! La rock band milanese presenterà dal vivo alle ore 16.00 al Main Stage, il nuovo disco Babylon, apprezzato dalla stampa rock italiana e straniera: il concerto degli VIII Strada aprirà la tre giorni del FIM dove saranno presenti tantissimi artisti: Giovanni Caccamo, Steve Hackett, Eugenio Finardi, PattyPravo,Tiromancino, Franco Mussida, ecc... 
Il concerto degli VIII Strada si svolgerà in un giorno molto speciale per la Fiera, le celebrazioni e gli approfondimenti dedicati alla rock band Genesis, pionieri di un prog-rock ammaliante e visionario. Gli VIII Strada aderiscono al genere prog, ma lo modulano rendendolo “ascoltabile anche da chi non è un appassionato del genere: la melodia, la chiarezza dei fraseggi dimostrano che non siamo circoscritti al solo ambito prog, ma riusciamo a spaziare anche in altri generi. Inoltre cantiamo in italiano e il nostro uso di tempi dispari non interferisce con la scorrevolezza della musica, anzi… sembra quasi che non esistano, ma in realtà arricchiscono senza invadere". 

A sei anni dal debutto La leggenda della grande porta e dopo numerosi concerti, alcuni anche con la partecipazione di Patrizio Fariselli degli Area, gli VIII Strada sono tornati con l'ambizioso Babylon, che segna l'ingresso del chitarrista Davide Zigliani e del bassista Sergio MerlinoBabylon è un concept anomalo, nel quale ogni brano ha una sua autonomia: "è un viaggio nella mente del protagonista che, calato in un tempo-senza-tempo, racconta sentimenti e pulsioni dell'animo umano; è la storia di una coppia tra conflitti, confronti, passioni e progetti. La title-track funge da brano simbolo e descrive il disagio e la solitudine di un malato di mente o di chiunque viva una condizione di diversità e disadattamento". Rispetto al disco d'esordio, Babylon ha maggiore omogeneità e nasce da un'intenzione progettuale e narrativa, ma la differenza principale riguarda il sound: "Pur conservando in alcuni momenti la prestanza del metal progBabylon mostra un ampliamento degli orizzonti sonori che liberamente sconfinano nel jazz prog, talvolta anche con colori blues-rock e questo non è solo dovuto a una scelta a priori, ma anche alla presenza dei due nuovi musicisti che hanno portato il proprio personale contributo".
 


VIII Strada:
Tito Vizzuso - voce
Davide Zigliani - chitarre
Silvano Negrinelli - piano e tastiere
Sergio Merlino - basso
Riccardo Preda - batteria


Info:

VIII Strada:

FIM:

Ufficio Stampa Synpress44:

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.