lunedì 12 settembre 2016

Fiction Raiuno, stasera debutta "CATTURANDI - NEL NOME DEL PADRE" alle 21.10


(video) Co-prodotta da Rodeo Drive e Rai Fiction, CATTURANDI è diretta da Fabrizio Costa, interpretata da Anita Caprioli, Alessio Boni, Massimo Ghini, Raniero Monaco di Lapio, Leo Gullotta, Marta Gastini, Vincenzo Amato. Il soggetto è di Luca Rossi e Alessandro Fabbri che hanno curato anche la sceneggiatura.



Catturandi - Nel Nome del padre è una serie tv di alto profilo, legata anche alla cronaca, che mostra aspetti inediti della lotta delle istituzioni contro la criminalità, senza trascurare i sentimenti. La serie, attraverso un’architettura e una trama avvincenti, racconta infatti l’epica lotta tra Stato e Mafia da un punto di vista nuovo: quello della Catturandi di Palermosquadra d’élite della Polizia deputata all’arresto dei grandi latitanti. Dai pedinamenti invisibili alle azioni celebrate nelle prime pagine dei giornali, dalle simpatie nate tra colleghi agli amori e ai tradimenti, in un mondo in cui tutto è doppio e nessuno è come sembra, le sei puntate acquistano un ritmo sempre più serrato fino al clamoroso colpo di scena finale .
La squadra è guidata da una giovane donna, Palma Toscano (Anita Caprioli), ed è impegnata nella caccia dell’ultimo capo della più potente organizzazione criminale del mondo, Natale Sciacca (Vincenzo Amato). Palma Toscano è una donna impulsiva, appassionata e determinata che si porta nel cuore una ferita, la misteriosa morte del padre, eroe della Polizia, che condiziona da sempre la sua vita. E nella Palermo che è il caldo e intricato scenario della storia, Palma capirà che nulla è mai come appare: i mafiosi più temibili sono volti insospettabili e gli amici, ma anche gli amori, possono tradirti. Una domanda allora si insinuerà insistente nella sua mente: esiste una verità in un mondo dove ogni cosa ha due facce, in cui il bene è indistinguibile dal male?
Alessio Boni è Tito Vergani, apparentemente banchiere milanese ma in realtà ha più di un segreto da nascondere, Marta Gastini è Alina, figlia di Tito, in perenne conflitto con il padre. Massimo Ghini è il vicequestore Valerio Vento, che con Palma ha un rapporto non solo professionale, Raniero Monaco di Lapio è Ivan, membro di punta della Catturandi, braccio destro di Palma. Leo Gullotta è l’avvocato Ruggero Mazzamuto, rappresentante del “mondo di mezzo” palermitano.

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.