martedì 27 settembre 2016

Emanuele Bruno su Rai4, l'intervista di Fattitaliani: i nonni sono doni da vivere ogni attimo

Mercoledì 28 settembre su Rai4 alle 21,10 andrà in onda un'altra puntata di “Un Weekend con il nonno” il nuovo docu-reality, ideato e realizzato da Stand By Me, con protagonisti nonni e nipoti che in 48 ore  si mettono in gioco misurandosi nelle più svariate attività. Domani sarà il turno di Emanuele Bruno, atleta professionista del gruppo sportivo delle Fiamme Gialle di Judo, assieme alla nonna Lina, che, però, è recentemente scomparsa. A lei Emanuele ha fatto la promessa di essere presente alle prossime olimpiadi di Tokio 2020. Fattitaliani lo ha intervistato.

Il rapporto con tua nonna è sempre stato contrassegnato da quale elemento in particolare?
“Dalla sincerità e dalla solarità! Mia nonna è sempre stata una donna sorridente e senza peli sulla lingua, mentre io sono sempre stato un ragazzo sincero e ottimista. ”
C'è stato un periodo in cui l'hai sentita ancora più vicina per un'occasione in particolare?
“Poco prima della sua dipartita, io e mia nonna abbiamo partecipato a programma “Un weekend con il nonno”, dove abbiamo vissuto esperienze indimenticabili e insostituibili. In questi tre giorni, l'ho vissuta pienamente e l'ho sentita più vicina che mai.”
Ora che nonna Lina non c'è più, quale frase o insegnamento ti ricordi più spesso e spontaneamente?
“Non mi scorderò mai del suo modo di parlare, molto schietto e vivace, e di quando, dopo averla presa un po’ in giro, mi riempiva di parolacce. Un insegnamento molto importante, che mi ha dato ultimamente, è di non mollare mai ed essere sempre testardo fino al raggiungimento del traguardo.”
Se dovessi inquadrare e incorniciare una scena che vi vede insieme nella puntata registrata, a che cosa pensi?
“Mi viene in mente il momento in cui, davanti al Colosseo, insieme a mia nonna, ho aperto una bottiglia di champagne, lanciando il tappo in aria, e mentre ci stavamo preparando a brindare, i presenti hanno iniziato a gridare: “bacio, bacio!”. Mia nonna ha esclamato in romanesco: “Ao, ma quale bacio? Questo è mi nipote!”. Quante risate!”.
Certi documentari non rischiano di alterare un poco i rapporti fra le persone?
“Assolutamente, no! Anzi, possono solo lanciare un messaggio positivo: vivere, in ogni instante, le persone care che ci sono vicine e, soprattutto, non rimandare mai nulla! I nonni, sono doni che, a volte, diamo per scontati, invece andrebbero vissuti in ogni attimo!”.
Pensi che in un modo o nell'altro anche lei vedrà la puntata di "un weekend con il nonno"?
“Assolutamente, sì! Mercoledì sera, mia nonna sarà accanto a me ed alla mia famiglia a guardarsi in televisione, mentre fa morir dal ridere ed emozionare l'Italia!”. Giovanni Zambito.
©Riproduzione riservata

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.