sabato 10 settembre 2016

Ascoli Piceno, “Nuovi Spazi Musicali” diretto da Ada Gentile, dal 6 al 20 ottobre al Teatro Ventidio Basso

ASCOLI PICENO - Ancora un’edizione del Festival “Nuovi Spazi Musicali”, prestigiosa rassegna di Musica contemporanea organizzata e diretta, da 37 anni, dalla compositrice Ada Gentile.
Cinque concerti, ciascuno un evento, una tessera di quel mosaico che da oltre un trentennio, dapprima a Roma e da qualche anno ad Ascoli Piceno, narra armoniosamente le meraviglie musicali più significative e brillanti della contemporaneità, proponendo grandi artisti, italiani e stranieri, o giovani talenti. Un’impresa che anche quest’anno regala sorprese, rinnovando quel dono che la passione e l’ingegno di Ada Gentile regalano alla cultura e al mondo musicale italiano.
Il concerto inaugurale il 6 ottobre, nel foyer del Teatro “Ventidio Basso”, stupenda bomboniera in uno dei più suggestivi centri storici d’Italia. Ascoli, infatti, è città di straordinaria bellezza. Coniuga superbe architetture che illustrano bellezze di due millenni e oltre. Sempre arriso dal successo e dal gradimento del pubblico, il Festival è diventata un’imperdibile opportunità culturale, una “ottobrata picena” intrigante per gli appassionati di musica contemporanea. D’altronde, il prestigio di Ada Gentile, musicista d’origine abruzzese - è nata ad Avezzano -, vera e propria globetrotter nei cinque continenti, perennemente impegnata tra comunicazioni nelle università, conferenze, prime di sue opere, e nei concerti che tiene, non può che essere cifra di qualità, d’innovazione, di singolari sinestesie tra le varie espressioni d’arte e cultura. Abbiamo chiesto alla compositrice Ada Gentile, direttrice artistica del Festival, di illustrarci brevemente gli appuntamenti in programma.  
                                  
Anche quest’anno, pur tra mille difficoltà, - esordisce Ada Gentile - sono riuscita ad organizzare la mia rassegna giunta alla sua 37^ edizione, che si articola in cinque concerti. Proseguendo nella strada intrapresa con successo tre anni fa, ho commissionato per il concerto di apertura del Festival due nuove “operine tascabili” ai compositori Stefano Taglietti e Mario Berlinguer, che hanno utilizzato dei testi divertenti scritti per loro rispettivamente da Luis Gabriel Santiago e da Francesca Fornario. L’opera di Taglietti, in particolare, dal titolo “Brancalione”, si ispira alla figura di “Brancaleone alle crociate” creata dal grande Mario Monicelli nel film che fu presentato proprio cinquant’anni fa. Il secondo concerto sarà affidato al Trio Zodiac formato da esecutori di diverse nazionalità - la violinista francese Vanessa Mollard, la pianista giapponese Riko Higuma ed il clarinettista russo Kliment Kryvlovskij - con un programma vario ed interessante.”

Il terzo appuntamento - prosegue la direttrice artistica - è con la pianista svizzera Esther Fluckiger che presenta un suo originale progetto studiato per la sua Associazione “Suono Donne” dal titolo “Sull’eco di Leonardo”, con brani di Debussy e Ravel nonché di tre compositrici contemporanee - Silvia Bianchera, Beatrice Campodonico e Carla Magnan - che hanno utilizzato testi di tre poetesse ascolane - Ivana Manni, Franca Maroni ed Enrica Loggi - ispirati al grande scienziato di Vinci. Il quarto concerto sarà dedicato alla musica klezmer un genere musicale di tradizione ebraica che ha avuto origine 400 anni fa nell’Europa orientale. Due virtuosi, il sassofonista Massimo Mazzoni ed il fisarmonicista Cristian Riganelli, faranno ascoltare opere di vari autori tra cui, in prima assoluta, due brani scritti per l’occasione da Italo Vescovo e Paolo Rosato.”

A conclusione della rassegna ho voluto invitare nuovamente, a seguito di numerose richieste, il magnifico pianista armeno Hayk Melikyan che già nell’edizione del 2013 si è esibito ad Ascoli ottenendo un successo clamoroso. Anche questa volta ci proporrà all’ascolto opere di autori del suo Paese, che celebra il venticinquennale della sua indipendenza, insieme a brani di Stravinsky, Gorecki e dell’italiano Andrea Mannucci. Mi sembra così di aver offerto all’affezionato pubblico ascolano - annota infine Ada Gentile - spettacoli di altissimo livello. Il mio ringraziamento va a tutti gli sponsor ed in particolare al sindaco di Ascoli, Guido Castelli, che mi spinge ad andare avanti nella programmazione del Festival.”
 
Anche quest’anno il Festival sarà accompagnato da “Guide all’ascolto” dei cinque concerti, che si terranno tutte alle ore 17:30 presso l’Istituto Musicale Spontini. Questo il programma degli incontri: il 5 ottobre, con Stefano Taglietti, Mario Berlinguer, Annalisa Di Ciccio, Stefano Stella e Ada Gentile; il 10 ottobre con il Trio Zodiac, Marina Esposito, Eleonora Gagliardi e Dario Marchetti; il 12 ottobre con Esther Fluckiger, Carla Magnan, Silvia Bianchera, Ivana Manni. Franca Maroni ed Enrica Loggi; il 19 ottobre con Hayk Melikyan, Isa Girardi, Claudia Canzian e Gianluca Giani. Insomma, ancora una volta il Festival stupirà il pubblico, non tradendo le attese, come puntualmente hanno confermato le 36 edizioni precedenti e la passione incrollabile del suo direttore artistico.

Goffredo Palmerini