sabato 20 agosto 2016

Valmontone Live Contest 2016, i Gemini ripescati per la finale "grazie ai nostri fans". L'intervista di Fattitaliani

Gemini è un gruppo Pop-Rock italiano, nato nel 2002 e formato da Antonio, Andrea e Marco Sambalotti, Mauro Arduini, Alessandro Ciprani e Alessio Rossetti. Stasera parteciperanno come finalisti al Valmontone Live Contest, il concorso musicale rivolto ad artisti emergenti e di talento, organizzato da Umberto Labozzetta. Assieme a loro gli altri concorrenti Saverio Martucci, Laica (intervista), Yasmine Amelie (intervista) e Giorgio Baldari (intervista); ospite Anna Tatangelo. L'intervista di Fattitaliani ai Gemini.

Arrivare alla tappa finale è costato più fatica o soddisfazioni?
Per noi che siamo stati ripescati con i voti on line è costato sia molta fatica nel divulgare e pubblicizzare attraverso testate giornalistiche, tv, radio, social, web ecc.. ma veramente tanta soddisfazione aver vinto grazie ai nostri fans e alla gente che ci segue. Perché siamo arrivati primi assoluti con uno scarto di 500 voti dal secondo.
Che cosa c'è di buono e di meno buono nei meccanismi di manifestazioni del genere?
C'è di buono che è gratuito e dà la possibilità a noi emergenti di farci ascoltare, soprattutto da un pubblico molto numeroso visto che c'è sempre un artista famoso come ospite.
Meglio misurarsi in un talent tv o davanti a una piazza?
Davanti ad una piazza sicuramente perché in primis si è liberi di far ascoltare i propri brani senza essere pilotati dalla tv e poi perché per noi emergenti è una forte esperienza live visto che sul nostro stesso palco si esibiscono grandi nomi. Per questo voglio ringraziare anche il fonico e il service che per noi artisti è fondamentale per la riuscita dello spettacolo. È una vera e propria squadra.
Con quali colleghi famosi vi piacerebbe realizzare un duetto o comunque fare qualcosa insieme?
Sicuramente con artisti italiani dato che anche noi scriviamo brani in italiano. Per citarne alcuni Vasco, Zucchero, Bennato ecc... Giovanni Zambito.


I Gemini
Dopo una lunga esperienza live, nel 2011 viene realizzato il primo progetto autoprodotto dei Gemini, dal titolo "PerasperAdastra", che permetterà alla band di collaborare live con Ettore Diliberto (Leader della band Custodie Cautelari) Ricky Portera, Maurizio Solieri, Cesareo, Alberto Radius, Max Cottafavi, Andrea Braido, Enrico Capuano, ‘O Zulù dei 99 Posse ed il comico italiano Enzo Salvi. Nell'estate del 2012 arriva invece il primo contratto discografico. L'EP dal titolo “FUORI DI TESTA”, targato TOP RECORDS, rimane per circa 4 mesi tra i primi posti delle Classifiche Mondadori e Sorrisi e Canzoni. L’album è stato registrato negli studi E.T-Team di Parma e masterizzato negli studi di Alberto Radius a Milano con la produzione artistica di Ettore Diliberto. I Testi e le musiche vengono firmate dai fratelli Antonio e Andrea Sambalotti. Oltre alle numerose date estive del tour Fuori di testa, i Gemini salgono sul palco dell'EMILIA LIVE (Evento trasmesso in diretta su ROXY BAR TV, presentato da Red Ronnie), concerto di beneficenza organizzato a Parma per raccogliere fondi a favore dei terremotati emiliani per la ricostruzione di una scuola. In merito a questo evento, la band viene insignita del “Premio Bonifacio VIII”, premiati da Mons. Giovanni D’Ercole. Sempre nel 2012 divideranno il palco con Pierdavide Carone, Stef Burns, Clara Moroni, Ricky Portera ed Alberto Rocchetti, con il quale stringono una forte amicizia e con ques’ultimo organizzeranno molti tributi musicali a Vasco Rossi. Molto importanti, sono i concerti di beneficienza organizzati nel teatro del carcere di Rebibbia, a favore del popolo detenuto che annualmente attende con grande ansia il ritorno della Gemini Rock Band. Nel 2014, altre collaborazioni live, tra i quali: Anonimo Italiano, Tiziana Rivale, Silvia Aprile e Mario Schilirò chitarrista di Zucchero (che diventerà l’attuale produttore della Gemini Band). Nel 2016 iniziano le registrazioni del terzo album della band sotto la produzione artistica di Mario Schilirò, Maurizio Proietti e Nick Tangi. I brani sono tutti firmati da Andrea e Antonio Sambalotti.