martedì 9 agosto 2016

Amore e letteratura, la scrittrice Chiara Gamberale racconta la sua storia di Everyday Climber

Sembra un ossimoro parlare di disciplina creativa e invece io credo che sia l’unico modo”. La scrittrice Chiara Gamberale rivela in una talk story ad alta quota il segreto del successo nel suo lavoro, così come nei rapporti personali, amore compreso.
E’ questa l’ultima delle storie di Everyday Climbers raccolte da Corrado Fortuna per Levissima, https://www.levissima.it/climbers/magazine/ in cui i protagonisti raccontano le proprie vette, conquistate o ancora da conquistare. “Riuscire a rendere la scrittura una vera e propria professione, e’ un po’ come far funzionare il sesso in un rapporto di coppia – continua l’autrice del best-seller Adesso –: all’inizio e’ tutto facile. Ma poi come si fa? Poi, secondo me, se cominci a farlo anche se per li’ non ti va, comunque ti piace. Allo stesso modo, quando mi sveglio la mattina e so che devo mettermi a scrivere perché il mio editore mi ha dato una scadenza, temo che la creativita’ possa trasformarsi in banale routine. Ma una volta iniziato, mi ci perdo dentro”. Questa la confessione che la Gamberale ha fatto a Corrado Fortuna a piu’ di 2.000 metri d’altezza in una chiacchierata in cui si parla di vette da scalare e cime raggiunte.


Fin dalla seconda elementare con la certezza che sarebbe diventata una scrittrice, Chiara Gamberale scandaglia nei propri romanzi un tema universale, eppure sempre ricco di mistero: l’amore. L’ultimo libro, intitolato “Adesso”, racconta di come ci si puo’ innamorare di nuovo, anche dopo il fallimento. L’importante e’ saper ricominciare, concentrarsi sul presente, rialzandosi dalle cadute: “Anche nel rapporto di coppia e’ necessario un lavoro quotidiano – afferma la scrittrice –. Se a innamorarsi siamo piu’ o meno capaci tutti, stare insieme e’ un altro discorso. Io ho capito poche cose nella vita, ma questo comincio a intuirlo: credo che innamorarsi sia la base di una montagna, mentre stare insieme sia la cima e il resto dipenda dalla tua voglia di affrontare la scalata”. Anche nelle relazioni, dunque, conta avere le caratteristiche di un vero e proprio Everyday Climber, scalatore di vette quotidiane che con determinazione, coraggio e passione guarda fisso alla meta e, un passo dopo l’altro, conquista la cima.


Rialzandosi dopo le cadute. “Il mio libro Per dieci minuti, nato in un momento particolare della mia vita, e’ il risultato di un gioco che mi sono inventata, ispirato alle parole del filosofo Rudolf Steiner che invitava nei momenti di crisi a sperimentarsi con cose mai fatte. Cosi’ ho deciso che per un mese, proprio per distrarmi da un’ossessione che avevo in testa, avrei fatto per dieci minuti al giorno un’azione per me totalmente nuova – racconta Chiara Gamberale –. La determinazione di cambiare credo che abbia dentro anche un po’ di follia, di incoscienza. Sembra incredibile: noi veniamo al mondo per evolvere e poi, quando ci capita l’occasione, qualcosa dentro di noi e’ terrorizzato. Io penso che valga sempre la pena di essere piu’ forti noi di quella paura”. 

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.