giovedì 18 agosto 2016

Albano Laziale, nel week-end tornano le proiezioni in piazza Pia con ingresso libero


Il grande cinema in piazza Pia ad Albano Laziale: the Lobster, Joy e il Piccolo Principe
Tornano nel week-end le proiezioni in piazza Pia con ingresso libero

La REC, Rassegna Estiva Cinematografica, torna nel week-end con lo spazio dedicato al cinema di alto profilo promosso dal comune di Albano Laziale - assessorato alla Cultura, Turismo e Spettacolo,  e offre per gli ultimi appuntamenti un trittico di livello: The Lobster di Yorgos Lanthimos (19 agosto), Joy di David O’Russell (20 agosto) e Il Piccolo Principe di Mark Osborne (21 agosto).

Il ciclo di proiezioni all’aperto “Cinema a piazza Pia”, a ingresso gratuito, sempre alle ore 21,00, ha offerto, a iniziare dal 22 luglio, i film più belli della stagione 2015/16, osannati da pubblico e critica, dando ampio spazio dedicato al cinema italiano. Lo spazio dedicato da Albano Laziale alla “settima arte” si concluderà con la tre giorni del Festival del Cortometraggio di Albano Laziale, che vedrà dal 26 al 28 agosto numerosi ospiti e la premiazione finale.

The Lobster di Yorgos Lanthimos, in programma il 19 agosto alle 21 a Piazza Pia, un film di fantascienza definito dal Guardian “elegante ed eccentrico nello stile famigliare a Lanthimos”. In un futuro distopico le persone single sono trasferite in un hotel e obbligate a trovare un compagno nell’arco di 45 giorni. Se questo non accade, queste vengono trasformate in un animale a loro scelta e abbandonate nelle foreste. Solo un uomo disperato riesce a infrangere le regole, fuggire dall’hotel e a rifugiarsi in un bosco. Qui vivono i Solitari, e il fuggiasco conoscerà l’amore.

Il 20 agosto, sempre alle 21, verrà proiettato Joy di David O’Russel, che, secondo il noto sito di cinema Rotten Tomatoes, vede una straordinaria performance di Jennifer Lawrence. Si narra la turbolenta storia della inventrice- imprenditrice americana Joy Mangano e della sua famiglia attraverso quattro generazioni: dall’adolescenza alla maturità, fino alla costruzione di un impero imprenditoriale che sopravvive da decenni. Tradimento, inganno, perdita dell’innocenza e pene d’amore si intrecciano sia nella vita privata sia nell’ambito professionale, scontrandosi con un mondo del lavoro che non perdona. Gli alleati diventano nemici e i nemici diventano alleati, sia dentro che fuori la famiglia, ma il lato più intimo di Joy e la sua fervida immaginazione la aiutano a superare i problemi con cui si dovrà scontrare.

Chiuderà la serie di proiezioni, il 21 agosto alle 21, il Piccolo Principe di Mark Osborne, una trasposizione del classico romanzo di formazione per ragazzi, unanimemente apprezzata dalle testate internazionali di cinema. Il film racconta l’incontro tra un vecchio ed eccentrico aviatore e la sua nuova vicina di casa: una bambina molto matura trasferitasi nel quartiere insieme alla madre. Attraverso le pagine del diario dell’aviatore e i suoi disegni, la bambina scopre come molto tempo prima l’aviatore fosse precipitato in un deserto e avesse incontrato il Piccolo Principe, un enigmatico ragazzino giunto da un altro pianeta. Le esperienze dell’aviatore e il racconto dei viaggi del Piccolo Principe in altri mondi contribuiscono a creare un legame tra l’aviatore e la bambina. Affronteranno insieme una straordinaria avventura, alla fine della quale la bambina avrà imparato ad usare la sua immaginazione e a ritrovare la sua infanzia.

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.