lunedì 18 luglio 2016

Museo Civico Archeologico, Bologna: GRANDE SUCCESSO per la mostra con 163.976 visitatori

Grandissimo successo per l’Egitto delle Piramidi e dei Faraoni, ma anche l’Egitto delle scoperte sensazionali, dell’archeologia avvincente e del collezionismo più appassionato che ha richiamato al Museo Civico Archeologico di Bologna un vastissimo pubblico: tra studenti di scuole di ogni ordine e grado, turisti, famiglie, appassionati e semplici curiosi in fila sotto i portici bolognesi 163.976 visitatori hanno ammirato le bellezze di Egitto. Splendore Millenario.

La mostra, con il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, è stata prodotta da Comune di Bologna, Istituzione Bologna Musei | Museo Civico Archeologico e da Arthemisia Group e curata da Paola Giovetti, responsabile del Museo e Daniela Picchi, curatore della sezione egiziana.

Un’operazione che non ha precedenti nel panorama internazionale: la collezione egiziana del Museo Nazionale di Antichità di Leiden in Olanda - una delle prime dieci al mondo - e quella di Bologna - tra le prime in Italia per numero, qualità e stato conservativo dei suoi oggetti, si sono unite in un percorso espositivo di circa 1.700 metri quadrati di arte e storia.
500 reperti, databili dal Periodo Predinastico all’Epoca Romana, sono giunti a Bologna dall’Olanda integrandosi a importanti prestiti del Museo Egizio di Torino e del Museo Egizio di Firenze, all’insegna di un network che ha visto coinvolte le principali realtà museali italiane.

Un bellissimo successo per il Museo Civico Archeologico, che con questa mostra, ottimo esempio di collaborazione tra pubblico e privato, ha colto l'occasione per far conoscere ad un pubblico sempre maggiore le sue ricche collezioni permanenti.

Sponsor della mostra Generali Italia, special partner Ricola, partner dell'iniziativa Trenitalia.
Sponsor tecnico UNA Hotels & Resorts. 
L'Evento è stato consigliato da Sky Arte HD.
Catalogo edito da Skira.

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.