lunedì 11 luglio 2016

LIBRI, "RENDEZ-VOUS" il nuovo romanzo di GIUSEPPE M. GNAGNARELLA ambientato nel cuore di Parigi

Arriva nelle librerie, in occasione della Festa nazionale francese (14 luglio), il nuovo romanzo di Giuseppe M. Gnagnarella. Si tratta di “Rendez-vous - A Saint-Germain dove batte il cuore di Parigi”. Alla capitale francese sono stati dedicati tantissimi libri. La storia della città-faro coincide spesso con la storia della nazione francese e a Parigi sono stati ambientati fatti, reali ma anche dettati dalla fantasia, narrati con libri e spesso con film tradotti praticamente in tutte le lingue del mondo.

Il libro di Gnagnarella, dedicato all’universo giovanile che ama Parigi, può essere inquadrato nell’ambito del romanzo di formazione. “Volevo essere una pittrice, avevo scelto Parigi, abitavo a Saint-Germain-des-Près. E avevo una grande fiducia nel mio lavoro”. Sofia è una giovane e affascinante studentessa che diventa se stessa a Parigi e grazie a Parigi. Dopo la maturità al Liceo classico “Giulio Cesare” di Roma, segue i corsi di Storia dell’Arte Contemporanea alla Sorbona e, grazie al professor Michel Gambotti, inizia il suo percorso artistico che la porterà a scoprire il mondo dei colori e la sua destinazione. Minèe l’amica, porta di ingresso nel nuovo mondo. René Ducatez il mentore che le rivela l’anima di Parigi. Yann il compagno di corso che vorrebbe amarla ma non ne è capace.

Giuseppe Maria Gnagnarella, giornalista, lancianese di nascita, romano di adozione, è stato responsabile della comunicazione della Presidenza della Rai, portavoce del Vice Direttore Generale della Rai, capo ufficio stampa di Rai2, responsabile dei rapporti Rai con la Commissione parlamentare di Vigilanza e con gli Enti locali, capo redattore politico del Tg3 e del Giornale Radio, Vaticanista e inviato speciale di guerra in Israele, Libano, Nicaragua ed ex Jugoslavia. Già Consigliere di Amministrazione della LUISS Guido Carli, è autore dei volumi: “1978, l’anno che ha cambiato la Repubblica”, pubblicato da Le Monnier nei “Quaderni di Storia di Spadolini”; “La bella preda”, pubblicato da Carabba e “Storia politica della Rai”, pubblicato da TEXTUS Edizioni. Ha insegnato nelle Facoltà di Scienze della Comunicazione all’Università La Sapienza di Roma, all’Università Salesiana e all’Università di Cassino.

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.