lunedì 25 luglio 2016

L’AMORE AL TEMPO DEI SOCIAL: 4° FASHION FILM CONTEST ORGANIZZATO DAL ROMA WEB FEST CON L’ACCADEMIA DEL LUSSO

Giunto alla sua 4ˆ edizione, il Fashion Film Contest 2016 vede in competizione sette fashion film che saranno proiettati il 1° ottobre alle 18:00 al MAXXI -Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo, nell’ambito delle tre giornate del Roma Web Fest.
Il più meritevole sarà premiato da una giuria composta da importanti stilisti e influencer del mondo della moda. A presiedere la giuria ci sarà la stilista Anna Fendi.
Il tema del contest di quest’anno, voluto dal Direttore Artistico Janet De Nardis, è “L’amore al tempo dei social” e i protagonisti dei fashion film sono otto blogger/fashion blogger italiani (Giada Desideri, Martina Corradetti, Valentina Salviati, Riccardo China, Barbie Xanax, Kevin Ruiz, Diana De Lorenzi, Giada Albani), vestiti da famosi brand come Martino Midali e Antonio Martino, ripresi da sette filmmaker talentuosi, con la collaborazione di stylist emergenti e addetti alla comunicazione dell’Accademia del Lusso.
I sette fashion film, realizzati con il coordinamento di Paola Rotella, in location come Lo Spazio 2.0 e The Yellow Bar, hanno avuto come partner d’eccezione l’Accademia L’Oreal e The Top Influencer con Ida Galati. I capelli sono stati curati da ContestarockHair e il trucco da Romeur Academy.
Il connubio fashion blogger/filmmaker risulta fruttuoso e vincente in quanto il regista attraverso la realizzazione di un'opera audiovisiva è in grado di veicolare l’immagine di stile e di eleganza tipica del fashion blogger in maniera artistica e dal forte impatto comunicativo.
La comunicazione di un brand, di un prodotto o di un messaggio assumono dunque un significato ancora più forte grazie a un buon fashion film.
Trailer
www.romawebfest.it                                   Twitter:  @Roma_Web_Fest                     Facebook: Roma Web Fest

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.