martedì 28 giugno 2016

Teatro dei Conciatori: la stagione 2016/17 all’insegna della “Resistenza Culturale”

Ancora il ricordo della bella stagione trascorsa non si è assopito che eccoci a pregustarne una nuova: la quinta per il Teatro dei Conciatori.
Una ricca rosa di artisti che confermano la loro presenza nel nostro spazio teatrale tutto volto alla drammaturgia contemporanea d’autore. Registi e attori affermati e nuovi interessanti talenti, hanno scelto questo luogo/casa per presentare i loro progetti innovativi.

“E’ una stagione all’insegna della “Resistenza”, la “Resistenza Culturale” – affermano i direttori artistici Antonio Serrano e Gianna Paola Scaffidi - In questi tempi di crisi e di tensioni: sociali, economiche, politiche, culturali, è quanto mai necessario tenere vivo quel fuoco alimentato dalla passione, che sempre ci ha permesso di guardare avanti. Ecco quindi il nostro “Fuoco” a cui attingere per riaccendere le emozioni che solo il teatro può dare in maniera forte, violenta, assoluta. Un Paese che non aiuta la cultura nel suo percorso di creazione e di crescita è un Paese che rischia di perdere le proprie radici… e un Paese senza radici non è più un Paese…”

Il lavoro di composizione del programma è stato articolato e pensato in continuità con quello svolto negli ultimi anni; un lavoro che ha portato risultati positivi e tangibili sul pubblico e sulla critica. Il nostro teatro vive un momento di grade dinamismo e di rinnovata centralità nel panorama della drammaturgia contemporanea. Quella che proponiamo al Teatro dei Conciatori è una stagione teatrale davvero di altissimo livello con la presenza di autori, registi e attori di consolidata fama accanto ad altri autori, registi e attori giovani ma con una forza, una qualità dei lavori presentati, di notevole spessore artistico.

Si apre il sipario il 14 settembre 2016 con LO STUPRO DI LUCREZIA (spettacolo ispirato al sonetto di William Shakespeare) drammaturgia e regia di Luca De Bei. Protagonista Federica Bern.
Il 23 settembre uno spettacolo che ha fatto storia: FRAU SACHER-MASOCH scritto e diretto da Riccardo Reim, con Silvana De Santis; direzione: Antonio Serrano. Il 6 ottobre debuttano I MAMMI di e con Max Boccasile e Carlo Maretti, regia di Enrico Romita.
PRIGIONIERI AL SETTIMO PIANO di Maria Letizia Compatangelo, con Gianna Paola Scaffidi e Rosario Galli sarà in scena dal 18 al 30 ottobre; regia di Donatella Brocco.
Dal 1 al 13 novembre, in prima nazionale DI AND VIV AND ROSE di Amelia Bullmore con Selene Gandini, Caterina Gramaglia e Sara Pallini, con la regia di Antonio Serrano.
Torna la drammaturga di Alberto Bassetti dal 22 novembre con LE DUE SORELLE, protagoniste Lina Bernardi e Ludovica Modugno. La regia sarà di Alessandro Averone.
Dal 29 novembre al 4 dicembre, POVERO DA MORIRE scritto e diretto da Francesco Di Chio, con Flavio Francucci. Dal 14 dicembre LA REPUBBLICA DELLE MARIONETTE di Gennaro Francione, adattamento di Francesca e Natale Barreca, regia di Stefano Maria Palmitessa. Dal 20 al 23 dicembre arriva  SALOME’ di Oscar Wilde con Alberto Di Stasio (anche regista) e Gloria Pomardi.
Speciale fine anno al Teatro dei Conciatori dal 29-31 dicembre con un grande ritorno:  CIBAMI, tre atti unici di Stefano Benni e Cinzia Villari (anche regista), con Tiziana Foschi, voce e chitarra Piji. Il 2017 si apre il 6  gennaio con LETTERE DI OPPIO di Antonio Pisu, con Tiziana Foschi e Antonio Pisu; regia di Federico Tolardo.
Dal 17 al 22 gennaio CABARET A NETANYA di e con Mario Sorbello e con G.Carbone e M.L.Lombardo.
Dal 24 al 29 gennaio torna a grande richiesta un successo di pubblico e critica della passata stagione: ASPETTANDO GODOT di Samuel Beckett con la regia di Alessandro Averone, protagonisti Marco Quaglia, Gabriele Sabatini, Mauro Santopietro, Antonio Tintis.
Dal 31 gennaio – 12 febbraio una grande novità in prima nazionale: KAFKA IL DIGIUNATORE di e con Luca De Bei, da Franz Kafka.
Dal 21 al 26 febbraio IL COMPLESSO DI ANTIGONE, testo e regia di Johannes Bramante, con Francesca Accardi e Sarah Nicolucci. Dal 28 febbraio LONELIDAYS #2 The place of exile, testo e regia di Lorenzo Liberato, con Barbara Folchitto, Marco Quaglia, Fabrizio Milano, Benedetta Corà. Dal 7 al 12 marzo SINCOPI DELIQUI INFARTI E ALTRI MANCAMENTI (Cechov…fa male!) scritto e diretto da Sergio Basile con Barbara Scoppa e Sergio Basile. Dal 14 marzo AMORI PROIBITI, spettacolo ideato e diretto da Michele Suozzo, testi di Ovidio, Poe, D'Annunzio, Pasolini, Morante, con Livia Antonelli, Tiziana Bagatella, Michele Cesari, Graziano Sirci, musiche originali di Fabio Lorenzi eseguite da Paolo Fontana.
Dal 28 marzo AETERNITAS Storia di amianto, un serial killer silenzioso, testo e regia di Pino Borselli con Sebastiano Tringali e Roberta Mattei. Dal 4 aprile HO SCELTO LA FELICITA’ di Betta Cianchini da un’idea di Alessandro Fontana e Marco Mattolini, con Alessandro Fontana, musiche e canzoni originali di Rossana Casale, regia di Marco Mattolini.
Dal 19 al 30 aprile sarà di scena LA FAMIGLIA REMBRANDT SCONFITTA DAI TULIPANI di Giuseppe Manfridi con Gianna Paola Scaffidi e Antonio Serrano, con la regia di Giuseppe Manfridi.
Dal 2-14 maggio VECCHI TEMPI (Old Times, 1971) di Harold Pinter, traduzione di Alessandra Serra, con Christine Reinhold, Lisa Vampa, Salvatore Palombi; regia di Michael Rodgers. Dal 16 maggio torna Alberto Bassetti con DUE FRATELLI, protagonisti Marco Quaglia e Antonio Tintis, regia di Antonio Serrano.
Gran finale di stagione dal 23 maggio con EMMA B. VEDOVA GIOCASTA di Alberto Savinio, con Elena Croce e Elisabetta Furini, regia di Alessio Pizzech.
Anche questa stagione varie le formule e le opzioni per abbonarsi al Teatro dei Conciatori. La campagna abbonamenti è già iniziata. Info: Via dei Conciatori, 5, Roma Telefono:06 4544 8982



TEATRO DEI CONCIATORI - Via dei conciatori, 5 – 00154 ROMA
Tel. 06.45448982 – 06.45470031 - info@teatrodeiconciatori.it - http://www.teatrodeiconciatori.it/
TIPOLOGIA BIGLIETTI: € 18,00  + tessera obbligatoria di 2 €
ORARIO SPETTACOLI: dal martedì al sabato ore 21,00 domenica ore 18,00
RIDUZIONI PER I LETTORI DI PERSINSALA, SALTINARIA, GUFETTO, MEDIA&SIPARIO

Nessun commento:

Posta un commento

COMMENTI
Attenzione: tutti i commenti anonimi verranno moderati e pubblicati solamente dopo l'approvazione della redazione di Fattitaliani.it.