lunedì 13 giugno 2016

“La Terra Chiama” di Luca Impellizzeri: un romanzo di ribellione e riscossa nel sud degli USA, anni 20

Paxsonville, Sud degli Stati Uniti, secondo decennio del Novecento: Sonny Porter vuole fare la rivoluzione socialista nera e ha creato un gruppo di diciassette persone con le quali, il mattino del 2 settembre, occupa la tenuta della vecchia signora Coleman, che viene presa come ostaggio.
In “La Terra Chiama”, romanzo originale e immaginifico disponibile in tutte le librerie, Luca Impellizzeri affronta in maniera nuova i temi della libertà e dell’autodeterminazione. Dall’altra parte del mondo c’è da poco stata la Rivoluzione d’Ottobre e negli Stati Uniti i neri devono ancora lottare affinché i loro diritti siano davvero riconosciuti e garantiti. Attraverso gli occhi di piccoli uomini animati da grandi sogni, “La terra chiama” mette in scena la Storia attraverso musica blues e immagini, parole e voglia di rivoluzione.

"Può un autore italiano scrivere un romanzo appassionante e credibile, raccontando una storia di neri, di blues, di America profonda e lotta di classe? Luca Impellizzeri ci riesce, ricostruendo il contesto con accuratezza, prestando ai personaggi una lingua affilata e mettendo sulla pagina una rabbia vera: quella che ti trovi addosso ogni giorno, quella che non cambia con la latitudine, e nemmeno col passare del tempo." (Wu Ming 2)                                                         
Luca Impellizzeri è nato a Catania il 28 febbraio 1988. Nel maggio del 2011 esce Pensa al vento, il suo romanzo d’esordio, da cui verrà tratta una performance cine-letteraria di presentazione del testo.

Prezzo: 16,00 Euro
Formato: 14x20,5 cm
Confezione: brossura
Pagine: 180
ISBN: 978-88-8163-877-2