sabato 11 giugno 2016

Bibbiena, la mostra "Tanti per Tutti" il 1° progetto fotografico dedicato al volontariato Italiano

La FIAF - Federazione Italiana Associazioni Fotografiche - e CSVnet - Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato - presentano i risultati del progetto “Tanti per Tutti. Viaggio nel Volontariato italiano”, la prima iniziativa di documentazione fotografica del volontariato in Italia volta a raccontare la vita delle associazioni, illustrare le loro iniziative, mostrare i luoghi di incontro e presentare, in maniera puntuale e capillare, le tantissime attività promosse dai milioni di volontari del nostro Paese oltre che a mostrare i loro volti, le personalità e le emozioni di tutti coloro che nel nostro Paese, supportati e sorretti dai più diversi interessi e motivazioni, sono uniti da una spinta e da un sentimento condiviso.

Il progetto ha come preciso scopo quello di focalizzare l’attenzione su una componente strutturale del nostro panorama sociale, radicata nel territorio, vicina alle persone e connotata da una ferma volontà di partecipazione, aiuto e solidarietà. Queste sono le caratteristiche che accomunano le tante esperienze rappresentate in “Tanti per Tutti. Viaggio nel Volontariato italiano” grazie alla capacità di racconto e testimonianza della Fotografia, linguaggio che diventa comune rappresentazione di uno spaccato privo di differenze regionali o tipologiche.

Si tratta di un lavoro capillare sul territorio che ha visto la partecipazione di oltre 700 autori che da Febbraio a Dicembre 2015 hanno realizzato circa 10 mila scatti. Tra loro sono stati selezionati 300 autori per un totale di più di 1400 scatti, tra i quali quelli degli “Opinion Leader FIAF” Enrico Genovesi, Fabrizio Tempesti, Ivano Bolondi, Sergio Carlesso, Raoul Iacometti, Stefania Adami, Daniele Cinciripini, Daniela Bazzani, Andrea Angelini e Nicola Ritrovato.

Un viaggio da Nord a Sud per toccare molte Regioni - dalla Lombardia alla Sicilia - e per visitare tantissimi luoghi, dalle metropoli - come Milano e Roma - fino ai più piccoli paesi di provincia. Nessuna distinzione, ma una visione unica, comune e carica di senso delle tante iniziative messe in atto.

Dall’aiuto per i disabili all’assistenza ai profughi e agli stranieri in situazioni difficili; dalle iniziative per i poveri, gli emarginati e le famiglie colpite dalla crisi economica alla cura e soccorso per gli animali; dalle attività per la tutela dell’ambiente e degli ecosistemi al sostegno agli anziani con forme di assistenza e vicinanza; dalle tante iniziative fatte per lo più dalle donne per le donne in difficoltà (ragazze madri, straniere, vittime di violenza…) alle grandi realtà sociali che connotano il nostro paese, come la Croce Rossa, la Protezione Civile o il mondo di AVIS e dei donatori di sangue.
Obiettivi puntati anche sulle tante associazioni di volontariato che si occupano di far avvicinare allo sport le persone disabili, aprendo le porte del mondo del basket, dell’atletica, della vela, dell’hockey, del nuoto, dell’equitazione, o che si occupano di offrire il loro supporto per l’organizzazione di eventi sportivi di grande importanza, come le Paraolimpiadi o la Firenze Marathon. E ancora la presenza dei volontari per la tutela del patrimonio storico-artistico, nella realtà delle carceri e nel sostegno alla lotta contro le dipendenze, l’aiuto ai giovani e le attività di supporto verso i più piccoli. Senza dimenticare i tanti progetti per la cultura in tutte le sue forme e per la trasmissione di un patrimonio immateriale di storia e di tradizione italiana da non dimenticare.

Per gli Autori che hanno realizzato queste immagini, raccontare la vita delle Associazioni ha significato frequentare i luoghi di incontro, conoscere la programmazione delle attività e la loro realizzazione. Per loro è stato lavoro sul territorio, scoperta delle sue potenzialità e delle necessità, indagine sullo spazio pubblico e sul concetto reale di comunità, oltre che vissuto che è diventato personale e soggettivo.

Riteniamo che il mondo del volontariato necessiti di attenzione…”, ha commentato Roberto Rossi, Presidente FIAF. “La stessa FIAF e tutte le sue strutture di contorno vivono dell’attività di numerosissimi volontari che donano il loro tempo, lavoro e competenza alla comunità degli appassionati di fotografia… Chi meglio di noi, volontari appassionati di fotografia e perciò esploratori di tutto quello che compone la complessa realtà del nostro tempo, può inserirsi consapevolmente, amorevolmente, proficuamente dentro il mondo del volontariato e cercare di portare alla luce il valore del suo esistere? Da questa domanda è appunto nata l’idea del progetto nazionale”.


CSVnet, Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato e partner del progetto “Tanti per Tutti. Viaggio nel Volontariato italiano”, grazie alla presenza su tutto il territorio nazionale, ha aiutato e supportato i fotografi coinvolti nel progetto, facilitandoli nell’individuare le associazioni disponibili a far entrare la macchina fotografica nelle loro attività.



Documentare il mondo del volontariato in azione è il cuore di questo progetto che ha visto i CSV coinvolti come una ‘guida’, per mettere in contatto i fotografi con le associazioni che operano nei territori” - dichiara il presidente di CSVnet Stefano Tabò. “La fotografia riesce a cogliere le sensibilità, le attenzioni ma anche i cambiamenti che interessano il nostro mondo. Per questo è uno strumento che i Centri di Servizio
possono e devono utilizzare sempre di più per promuovere i valori e le esperienze del volontariato italiano”.

Il progetto “Tanti per Tutti. Viaggio nel Volontariato italiano” vedrà il suo momento culminante nell’’inaugurazione della Mostra Nazionale in data 11 Giugno 2016 presso il Centro Italiano della Fotografia d’Autore (CIFA) a Bibbiena (AR).
Con l’occasione sarà presentata la demo del portale web che raccoglie e mette a disposizione di tutti le oltre 1400 fotografie selezionate. Si tratta del primo archivio fotografico on line del Volontariato.
In contemporanea verranno inaugurate oltre 150 Mostre Locali su tutto il territorio nazionale. Il progetto è diventato anche un libro fotografico che contiene tutti i progetti realizzati e che mostra le immagini degli autori selezionati; scatti dove, come scrive Roberto Rossi proprio nell’introduzione al volume “…Siamo noi stessi nella nostra veste più bella: capaci di dare concretezza a un mondo e a un’umanità migliore…”.

Il progetto “Tanti per Tutti. Viaggio nel Volontariato italiano” è sostenuto da Cattolica Assicurazioni, Fata Assicurazioni (Gruppo Cattolica), Pixartprinting, vede la presenza di Samsung Electronics Italia e Apromastore in qualità di sponsor tecnici e di QN - Quotidiano Nazionale (Il Giorno, Il Resto del Carlino e La Nazione) come media partner dell’iniziativa.

Per ulteriori dettagli: http://fiaf.net/tantipertutti

FIAF
Fondata nel 1948 a Torino, la FIAF è un’associazione senza fini di lucro, attenta da sempre alle tendenze e alle istanze culturali della fotografia italiana, che si prefigge lo scopo di divulgare e sostenere la fotografia amatoriale su tutto il territorio nazionale. In oltre sessant’anni di storia la FIAF non ha cambiato il suo originale intento ed oggi annovera circa 5.500 associati e 550 circoli affiliati, per un totale di oltre 40.000 persone coinvolte nelle attività dell’Associazione, accomunate dalla passione per il mondo della fotografia e a cui fornisce molteplici servizi, dai più pratici mirati al sostegno alle organizzazioni a quelli rivolti alla formazione e alla crescita culturale di ogni singolo associato. www.fiaf.net

CIFA
Il Centro Italiano della Fotografia d’Autore nasce a Bibbiena, in provincia di Arezzo, per volontà della FIAF, la più importante e meglio organizzata associazione fotografica nazionale non professionale. La sua diffusione sul territorio nazionale e la sua “trasversalità” a livello sociale e culturale permettono al Centro di porsi come osservatorio privilegiato sulla fotografia. L’attività del Centro pone particolare attenzione allo studio e alla valorizzazione della fotografia italiana del periodo storico che parte dall’ultimo dopoguerra. Di fondamentale importanza è l’impegno nel campo della conservazione, inventariazione, catalogazione e riproposizione al grande pubblico del proprio patrimonio fotografico. A questo scopo sono stati approntati dei locali realizzati secondo le più recenti normative sulla conservazione del materiale fotografico e sta per partire una campagna di inventariazione e catalogazione dei fondi già acquisiti, da realizzarsi con programmi che permettono di interfacciare i dati con quelli delle altre istituzioni culturali italiane. www.centrofotografia.org
CSVnet
CSVnet, Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato, nasce l’11 gennaio 2003. Oggi riunisce e rappresenta 68 dei 71 CSV presenti in Italia, una rete che fornisce 500 mila servizi all’anno (consulenza, formazione, orientamento all’impegno sociale, logistica) ad oltre 43 mila organizzazioni. CSVnet promuove, qualifica e sostiene lo sviluppo dei Centri e interviene per la crescita del volontariato italiano, favorendo lo scambio di esperienze e competenze e l’adozione di strumenti e programmi comuni.
Si ispira ai principi di solidarietà, democrazia e pluralismo, facendo propri i principi espressi dalla Carta dei valori del volontariato e dalla Carta della rappresentanza. www.csvnet.it